telecamera sorveglianza Il comune di San Giorgio a Cremano sarà sorvegliato da quindici telecamere disposte nelle strade maggiormente frequentate. I cittadini saranno così tutelati 24 ore su 24, anche con l’aiuto di dispositivi portatili con cui i vigili potranno visionare in breve tempo tutto ciò che accade nelle strade sorvegliate: si tratta di piccoli palmari che racchiudono tutte le immagini registrate in tempo reale. È il sindaco di San Giorgio a Cremano, Domenico Giorgiano, a dare l’annuncio, con l’assessore alla Sicurezza Ciro Russo, il presidente del consiglio comunale Ciro Sarno e il comandante della polizia municipale Gabriele Ruppi. Queste le strade del comune sorvegliate dalle telecamere: via Manzoni – angolo San Michele, piazza Europa, via Matteotti, via don Morosino – angolo via Matteotti, via Pittore – angolo Luca Giordano, via Marchitti, via Recanati – angolo via Sandriana, piazza Vittorio Emanuele, piazza Troisi, Villa Bruno, via Pittore – angolo via Formisano, via Aldo Moro – angolo via Farina, Piazza Pio, via San Martino, via Salvator Rosa – angolo Salvo D’Acquisto.

Il progetto è stato possibile grazie ad un finanziamento comunale di 89mila euro. Il sindaco afferma: “Rendere questa città più sicura è una nostra priorità e tra le principali richieste dei cittadini. I dati dimostrano che gli episodi di microcriminalità sono diminuiti, questo nuovo sistema è certamente un ottimo deterrente e consentirà alla gente di sentirsi più tutelata”. In alcune aree, infatti, erano già state installate telecamere cosiddette intelligenti: di ultima generazione, permettono la scansione a intervalli regolari e sono in grado di ruotare fino a 180 gradi, oltre ad essere collegate con i palmari personali dei singoli agenti.

san giorgio a cremano

Un modo sicuramente più efficace per prevenire i vari episodi di microcriminalità che, soprattutto in serata e durante la notte, rendono difficile la vita dei residenti. L’assessore alla sicurezza Ciro Russo, però, ricorda che dotare le strade di telecamere potrà risultare utile anche per monitorare altri episodi illeciti che non siano esclusivamente rapine o pestaggi: “Il sistema consentirà di reprimere non solo i reati di strada ma anche il mancato uso del casco, lo sversamento illecito di rifiuti e il deposito fuori orario”.