Il 16 aprile si svolgerà a Napoli “I Park Art Day” 2011. A partire dalle ore 15.00 le vie della città si trasformeranno in vere e proprie mostre d’arte a cielo aperto. Per garantire ampi spazi espositivi ai partecipanti e un passaggio comodo ai visitatori, la location prevista è il parco Virgiliano, ingresso Valle dei Re. L’iniziativa, definita dagli organizzatori “guerriglia creativa urbana”, è finalizzata alla riconquista degli spazi pubblici che, nelle metropoli contemporanee, sono perennemente occupati da automobili. Attraverso il pagamento del ticket per sostare entro le ormai famose “strisce blu”, artisti emergenti, pittori, performers o chiunque voglia esprimere la propria creatività, potrà occupare legalmente una porzione di suolo pubblico per “parcheggiare” le proprie opere. Una mostra temporanea ed itinerante che solleciterà, senza dubbio, la curiosità dei passanti come è già accaduto nelle altre città che hanno aderito all’iniziativa. Torino, Milano, Roma, Bologna e Palermo sono solo alcune delle città italiane che hanno ospitato la manifestazione. Ma I Park Art è un evento che ha contagiato anche tantissime metropoli straniere come Parigi, Londra, Madrid, Lima e Città del Messico. Napoli rientra ancora una volta, quindi, in una mobilitazione globale tesa a restituire la città ai suoi abitanti, dandole nuova vitalità ed incentivando espressioni artistiche di varia natura. Alcune delle istallazioni prevedono il coinvolgimento attivo dei passanti o la realizzazione dal vivo delle opere. L’evento non ha alcun fine commerciale: la partecipazione è totalmente gratuita, fatta eccezione per l’acquisto del ticket per il parcheggio. È possibile iscriversi scaricando il form dal sito e inviandolo, compilato, a info@iparkart.com.

Come per gli altri appuntamenti I Park Art, gli artisti sono invitati a documentare con foto e video la propria esplosione creativa. Le immagini, che potranno essere condivise nella community www.iparkart.ning.com, andranno ad arricchire la galleria on-line in cui sono già presenti quelle delle edizioni precedenti.