Il Napoli è chiaramente la squadra che esprime il gioco migliore in Italia, un gioco divertente e dinamico che fa sognare i suoi tifosi. Ma sono anni che quando i cronisti gridano “rigore per il Napoli” i tifosi ricorrono ad ogni tipo di scaramanzia dato che segnarli sembra difficile come fare tombola.

Higuain da quando è al Napoli ha realizzato 9 rigori su 13 in Serie A, sbagliandone alcuni veramente decisivi come quello all’ultima giornata dello scorso campionato contro la Lazio che è costato la qualificazione ai preliminari di Uefa Champions League. Il capitano Hamsik ha una media realizzativa di rigori in campionato veramente bassa per una squadra che punta a vincere il campionato: 7 rigori realizzati su 15 da quando è al Napoli. Allora l’allenatore Sarri, dopo l’errore del suo capitano dal dischetto nella partita contro l’Atalanta, ha deciso di puntare sul giovane gioiellino napoletano per cercare di finalizzare maggiormente anche su rigore. Insigne infatti quest’anno ha finalmente trovato un equilibrio, riuscendo a migliorare la sua capacità realizzativa e la sua costanza nel rendimento mettendo fin’ora a segno 9 reti e fornendo 8 assist per i suoi compagni. Nella partita contro la Sampdoria fuori casa è stato preziosissima la sua realizzazione, portando già al 18° la squadra a due lunghezze di vantaggio.

Il Napoli quest’anno punta al titolo e non può permettersi di lasciare agli avversari punti preziosi come ha fatto negli scorsi anni a causa dell’imprecisione dei suoi interpreti dal dischetto, c’è bisogno di un tiratore infallibile, e tutti i tifosi sperano che con un “rinato” Insigne si possa per davvero riportare a Napoli lo scudetto.