Squalifica Osimhen, il Napoli fa ricorso: le motivazioni del club

Il Napoli presenta ricorso per la squalifica di Osimhen. Il club evidenzia una serie di motivazioni per ottenere uno ‘sconto’ dopo il rosso.

squalifica Osimhen
Osimhen (Getty Images)

Victor Osimhen ha cominciato la stagione con il Napoli in una maniera davvero negativa. Durante il primo tempo della sfida tra NapoliVenezia, ha colpito con una manata in area un avversario. L’arbitro Aureliano era lì a due passi ed inevitabilmente gli ha sventolato il cartellino rosso.

Il nigeriano ha quindi lasciato in 10 la sua squadra per gran parte della gara. Alla fine gli azzurri sono riusciti a spuntarla, tuttavia il Giudice Sportivo ha comminato due giornate di squalifica all’attaccante. In tal caso, il giocatore salterebbe sia la prossima sfida con il Genoa che quella con la Juventus della terza giornata.

LEGGI ANCHE –> Calciomercato Napoli, colpo in Serie A: sostituirà il top player

Squalifica Osimhen, c’è un importante precedente

squalifica Osimhen
Il cartellino rosso a Osimhen: espulso (Getty Images)

La società azzurra è al lavoro per ridurre la squalifica. È infatti pronto il ricorso con il quale il club farà valere le sue ragioni. Secondo quanto appreso dall’Ansa, il Napoli farà leva su come il calciatore abbia reagito ad un intervento precedente. Solo dopo essere stato più volte spintonato, ha reagito, ma senza voler colpire intenzionalmente Heymans. A favore del club partenopeo ci sarebbe anche un episodio simile, accaduto nello scorso campionato.

GUARDA QUI –> Oggi è famosa in Italia e nel mondo: riesci a riconoscerla da bambina?

Il precedente. Durante Lazio-Inter, l’attaccante biancoceleste Ciro Immobile aveva colpito al volto per reazione il nerazzurro Vidal. Anche in quell’occasione vennero comminate due giornate di squalifica, ridotte ad una dopo il ricorso del club capitolino. Proprio su questo precedente gli azzurri faranno valere le proprie ragioni, in modo da ridurre l’assenza dell’attaccante nelle prossime settimane.

Nel frattempo contro il Genoa dovrebbe giocare Petagna dal primo minuto. L’ex SPAL ha quindi l’occasione di mettersi in mostra e dimostrare a Spalletti di essere ben più di una valida riserva. Contro il Grifone servirà molta attenzione, visto che i liguri vorranno riscattare la brutta sconfitta all’esordio contro l’Inter. D’altro canto i partenopei cercano di confermare il buon esordio al Maradona cogliendo la prima vittoria esterna a Marassi, domenica prossima.