Naughty Dog, la storia della nascita: dai primi fallimenti al grande successo

La storia della nascita di Naughty Dog: dai primi fallimenti al grande successo. Tutto quello che c’è da sapere sul loro percorso.

Naughty Dog è sicuramente un titolo popolarissimo nel mondo dei videogiochi, basti pensare a Crash Bandicoot, Uncharted o anche The Last of Us. Ancora più interessante è la storia dietro il software house che esisteva anni prima del grande successo su PlayStation.

Naughty Dog
La storia del grande successo di Naughty Dog (via social)

Naughty Dog è stato fondato da Jason Rubin e Andy Gavin. I due si conoscono da piccoli e hanno sempre condiviso la loro passione per i computer e per i videogiochi. Nel pieno degli anni ’80, programmare giochi era sicuramente un’impresa difficile, soprattutto se si considera la difficoltà nel reperire informazioni e il costo elevatissimo dei manuali. Scopriamo la loro storia da cui è nato il grande successo.

Naughty Dog, la storia della nascita

Naughty Dog
La vera storia di Naughty Dog (via social)

Rubin e Gavin iniziano prima a copiare il codice da altri giochi, fotografano i frame per ricreare una copia sul pc. Ben presto i due decidono di iniziare a lavorare al loro primo titolo originale educativo. I ragazzi iniziano a vendere ai compagni di scuola il floppy con un foglio di istruzioni e da allora le domande per il loro prodotto iniziano a crescere sempre di più. Fu allora che Jason e Andy decisero di iniziare a produrre videogiochi. Nel 1984 nasce la loro software house: Jam Software. I due ben presto iniziano a lavorare sul loro primo videogioco. La svolta arriva da Pinball Construction Set della Electronic Arts per Apple II.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp, introdotta una grossa chicca: semplificata la vita degli utenti

Ben presto la Jam Software produce il primo titolo: Ski Stud, una simulazione sciistica che i due sedicenni propongono al piccolo publisher americano Baudville. Jason e Andy decidono di contattare Electronic Arts e il publisher rimase entusiasta del loro lavoro e vennero assunti come sviluppatori. Quando arriva il momento di abbandonare il nome Jam Software, già utilizzato da altra azienda, nasce Naughty Dog. Con il supporto di Electronic Arts, i due pubblicano il gioco di ruolo Keef the Thief: A Boy and his Lockpick nel 1989.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Spider-Man meglio di tutti: in casa PlayStation non riescono a crederci

I due arrivano poi a proporre a EA un nuovo progetto chiamato Bucaneer, uscito poi come Rings of Power. Il gioco portò però al definitivo punto di rottura con Electronic Arts: non ci fu mai una seconda ristampa. Diversi anni dopo arriva la proposta di lavorare con la nuova tecnologia del Compact Disc. Way of the Warrior, l’ultimo titolo Naughty Dog su cui i due lavorarono in solitaria, non ebbe successo. Arriva presto però il contratto con la Universal e i due decidono di mettersi a lavoro su un progetto per la neonata console PlayStation cercando anche un team con cui collaborare. Quello fu il vero trampolino di lancio di Naughty Dog grazie al quale arrivo il grandissimo successo che continua anche oggi.