Google, addio a due servizi: utenti senza parole

Google ha deciso di sospendere ufficialmente due dei suoi servizi: la decisione lascia tutti a bocca aperta.

Nelle ultime ore Google ha deciso di eliminare due servizi, considerati oramai superflui. Infatti il colosso di Mountain View ha preso una decisione che ha lasciato tutti a bocca aperta: andiamo a vedere cos’è successo.

Google
L’ultimo provvedimento del colosso di Internet (Via Screenshot)

Nelle ultime ore è arrivata una clamorosa rivelazione da parte di Google. Infatti il colosso di Mountain View, ha comunicato attraverso il suo blog che presto spariranno due servizi. Stiamo parlando di Currents e Google Plus. Infatti proprio quest ultimo era un tentativo dell’azienda di creare un proprio social. Ovviamente il tentativo non è andato a buon fino e adesso è arrivata la chiusura definitiva.

In molti l’hanno definito l’ennesimo flop del colosso di Mountain View che sì si distingue per il suo velocissimo motore di ricerca, ma spesso è stato criticato per i nuovi servizi lanciati. Critiche legittime visto che alcuni di questi servizi già in passato sono stati ritirati dal mercato. Nel 2019, Plus ha smesso di essere una sorta di social network, arrivando quindi a diventare più una funzione utile dal punto di vista aziendale. Andiamo quindi a vedere cosa potrebbe succedere a breve.

Google, addio a Plus e Currents: cosa succede adesso

Google
Addio al social network creato dal colosso del web (via Screenshot)

Come abbiamo anticipato Google+ è stato il tentativo del colosso di Mountain View di creare un social network. Però la sua funzione social è cessata già nel 2019, quando l’azienda ha deciso di rilegarlo ad un ruolo minore. Infatti Google Plus ha continuato a esistere a livello aziendale come Google Currents all’interno di G Suite come strumento di comunicazione interno.

LEGGI ANCHE >>> Fortnite non funziona bene, pronto un maxi regalo per gli utenti!

Adesso l’azienda californiana è pronta a lanciare un nuovo servizio. Il suo nome è Spaces e cercherà di integrare al meglio servizi ed i prodotti del Google Workspace, come Gmail, Calendar, Drive e Meet. L’obiettivo sarà quello di creare una perfetta collaborazione ed esperienza all’interno dell’agglomerato. Quindi Google sta pianificando di ridurre Google Currents e portare i contenuti e le community rimanenti nella nuova esperienza Spaces a partire dal 2023.

POTREBBE INTERESSARTI >>>

Carte di credito Intesa San Paolo: se vedi questo messaggio sei a rischio truffa

Come ha spiegato l’azienda stessa sul proprio blog, infatti, verranno aggiunte alcune nuove funzionalità di comunicazione a Spaces prima della chiusura di Currents. Ad esempio arriveranno strumenti come il supporto per comunità più grandi, investimenti nella ricerca avanzata, strumenti per la moderazione dei contenuti e altro ancora. Infine Google ha rivelato di star investendo sulla protezione dei dati, la prevenzione della perdita di dati (DLP) e supporto di Vault.