Sanremo, le accuse di Donatella Rettore ai vertici Rai: altra bufera

Sanremo, le accuse di Donatella Rettore sono durissime: l’attacco arriva addirittura ai vertici Rai, Amadeus e Gianni Morandi.

Il Festival di Sanremo si è concluso da poco tempo e già Donatella Rettore ha iniziato ad attaccare i vertici Rai e lo stesso Amadeus. Una 72esima edizione ben riuscita con record di ascolti e un grandissimo successo che a quanto pare a qualcuno ha lasciato l’amaro in bocca. Scopriamo cos’è successo.

Sanremo 2022-6_02_22-Vesuvius
Donatella Rettore insieme a Ditonellapiaga (via social)

Nelle ultime ore sono due in particolare i casi che hanno suscitato un certo scandalo. A poche ore dalla fine del Festival imperversano sul web i fuori onda di Sabrina Ferilli e le dichiarazioni di Donatella Rettore, la cantante veneta sbarcata sul palco dell’Ariston in coppia con Ditonellapiaga. L’artista ha mosso delle vere e proprie accuse al Festival tirando in ballo lo stesso Gianni Morandi, arrivato al terzo posto sul podio.

Sanremo, le accuse di Donatella Rettore

Sanremo 2022-6_02_22-Vesuvius
Le parole di Donatella Rettore (via social)

Donatella Rettore non le ha di certo mandate a dire nel corso dell’intervista rilasciata al quotidiano romano Il Messaggero. Le accuse della cantante sono forti perché ha sostenuto che per Gianni Morandi ci sia stato un occhio di riguardo rispetto agli altri concorrenti in gara come lei. La cantante ha sostenuto la sua tesi a causa di quanto accaduto durante la serata dei duetti. Morandi ha intonato un medley con Jovanotti, composto da Occhi di ragazza, Un mondo d’amore, Penso positivo e Ragazzo fortunato. Una performance grazie alla quale i due artisti hanno vinto la serata delle cover.

LEGGI ANCHE >>> Eurovision 2022, tensione tra i conduttori: cosa sta succedendo

In merito a ciò Donatella è stata chiara: Figli e figliastri? Evidentemente sì. Io non sono un’istituzione come Morandi e Jovanotti”. Una frase al veleno con cui la cantante si è riferita al fatto che a lei non è stata data la possibilità di cantare alcune delle sue hit, cosa concessa invece a Gianni Morandi e Jovanotti. La Rettore ha dichiarato anche il motivo per cui le sarebbe stata imposta la canzone Nessuno mi può giudicare di Caterina Caselli. Non c’è stato niente da fare. Mi hanno detto che era una canzone più divertente. Evidentemente Rai 1 doveva promuovere il film su Caterina Caselli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sanremo 2023, la Rai vuole ancora Amadeus: le alternative in caso di ‘no’

La Rettore ha dunque fatto delle accuse molto forti nei confronti di Amadeus e della stessa Rai per aver utilizzato due pesi e due misure secondo lei. L’accusa mossa è proprio quella di di averla sfruttata a fini promozionali. Per non parlare delle accuse mosse al collega Gianni Morandi.