Bonus cultura 2022, attenti a non farselo scappare: la scadenza è vicina

Il Governo con la nuova legge di Bilancio ha prorogato il bonus cultura anche per il 2022, attenti, però, alla scadenza: tutti i dettagli 

La legge di Bilancio, ha prorogato il bonus cultura introdotto nel 2016, di cui potranno beneficiarne tutti quelli che sono nati nel 2004.

Bonus cultura 2022
Bonus cultura 2022 (Fonte: Pixabay)

Si tratta di un incentivo pari a 500 euro. I fondi stanziati dal Governo ammontano a 230 milioni di euro annui. Inoltre, il Bilancio 2022 ha introdotto controlli più rigorosi sul corretto utilizzo dell’incentivo. Per potersi registrare è necessario possedere lo SPID. Immediatamente verranno riprodotti i voucher elettronici con il rispettivo codice identificativo. Una volta in possesso, il buono può essere salvato come PDF o immagine sui dispositivi elettronici ed è spendibile solo sul territorio italiano. In caso di errore si può cliccare sulla voce “annulla buono” e ripetere il passaggio. Ogni buono è nominativo, dunque soltanto il beneficiario potrà utilizzarlo. L’incentivo si potrà utilizzare entro il 28 febbraio, mentre il termine di scadenza per farne richiesta era fissato per il 31 agosto.

Bonus cultura 2022: come utilizzarlo

Bonus cultura 2022
Bonus cultura 2022 (Fonte: Pixabay)

I voucher da 500 euro non rappresentano fonte di reddito imponibile e non verranno considerati nel computo Isee. La carta elettronica può essere usata per: cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro, di lingua straniera, abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Benzina e diesel, i prezzi continuano a salire: nuova stangata

Non è previsto alcun limite di spesa per un singolo acquisto. Tuttavia, non si può comprare più volte la stessa unità di una cosa. Quindi, ad esempio, non si può acquistare più di un biglietto per uno stesso spettacolo al cinema. È possibile usare sia un buono sia i contanti per uno stesso acquisto se l’esercente accetta il pagamento “misto”. Nella piattaforma 18App, inoltre, sono elencati gli esercizi commerciali abilitati nei quali si potrà utilizzare il bonus. Potranno beneficiare di tale incentivo tutti i ragazzi che alla data del 31 dicembre 2022 abbiano compiuto 18 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Tali e Quali, la puntata finale non andrà in onda? L’annuncio della Rai

Tuttavia, gli stessi devono essere residenti in Italia o quanto meno in possesso del permesso di soggiorno. Nella pagina principale dell’account dopo aver effettuato l’accesso su www.18app.italia.it con le credenziali SPID, sarà visibile il “portafoglio” 18app con la somma totale a disposizione, l’importo totale dei buoni creati e ancora da spendere e l’importo già speso per gli acquisti. Gli importi dei buoni vengono scalati dal “portafoglio” esclusivamente al momento della validazione da parte dell’esercente.