SPID Poste Italiane, recuperare nome e password è semplice: come fare

Per tutti perdere il nome utente e la password sullo Spid di Poste Italiane è un problema: vediamo quindi come recuperare le credenziali.

Lo Spid oramai è fondamentale per tutti gli italiani e ci permette di svolgere tante manzioni da remoto. Il servizio più utilizzato è quello di Poste Italiane, ma spesso ci capita di perdere password e nome utente: ecco come recuperarli.

Spid
Come recuperare le credenziali dello Spid (via social)

Lo Spid di Poste Italiane è divenuto oramai uno dei servizi più utilizzati nel nostro paese. Ogni giorno, infatti, sono tantissimi gli utenti che quotidianamente si affidano al Sistema Per L’Identità Digitale. Tuttavia sono tanti anche coloro che spesso non riescono ad accedere. La causa è semplice, per rispettare i sistemi di sicurezza, per creare un nome utente ed una password per Spid c’è bisogno di grande creatività. Spesso quindi capita che i cittadini dimentichino le proprie credenziali.

Fortunatamente a venirci incontro sono proprio i sistemi semplici di Poste Italiane. Infatti in caso di Password o Nome Utente dimenticata, si potrà andare sulla pagina di recupero credenziali dello SPID di Poste. Nel menu è quindi possibile scegliere cosa si desidera recuperare tra nome utente e password. Per i privati, invece, è possibile recuperare la password tramite call center chiamando il numero 803 160, che ovviamente non avrà nessun costo.

Gli utenti potranno trovare attivo il call center è attivo dalle ore 8:00 alle 20. Inoltre sul sito ufficiale, l’azienda informa che è necessario fornire non solo i dati personali, ma anche il codice fiscale. A procedura completata sarà inviata, al numero di cellulare indicato in fase di registrazione dello SPID, una password provvisoria, che poi vi permetterà di impostare la password definitiva.

Poste Italiane, occhio alle truffe per phishing: clienti a rischio

Poste Italiane
Un ufficio delle Poste Italiane (Via Screenshot)

Spesso gli utenti di Poste Italiane, purtroppo, sono vittime di alcune truffe da parte di alcuni cyber-criminali. La coppia ovviamente non è dell’azienda leader in Italia, ma di numerosi hacker che si spacciano per dipendenti del colosso postale. Infatti sono sempre di più i raggiri conosciuti con il nome di phishing, che spesso raggiungono gli utenti inconsapevoli tramite SMS o e-Mail.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WhatsApp, maxi aggiornamento in arrivo: potranno essere modificati

Queste e-mail ed SMS che provano a truffare per phishing generalmente mantengono un’ossatura costante. Infatti queste provano ad indurre gli utenti a compiere azioni come effettuare accessi presso link esterni o piattaforme sul web. Infatti l’ultima truffa comunica nuovamente i un’anomalia sul conto BancoPosta da dover risolvere effettuando l’accesso presso un apposito link inserito più in basso. Questo link però rimanda ad un’area clienti farlocca.

LEGGI ANCHE >>> Dark Souls 3 ed Elden Ring, doppia scoperta: è una grave vulnerabilità

Proprio a causa di questi criminali è necessario che gli utenti non si trovino mai a compilare questi form, che non fanno altro che regalare dati sensibili ai criminali del web. A confondere gli utenti, inoltre, è anche il design delle pagine, che riportano logo e colori delle Poste Italiane. Il consiglio è che se nel caso in cui sarete destinatari di questi messaggi, dovrete ignorare e cancellare la comunicazione per evitare di confonderla per un avviso dell’azienda italiana.