L’Inps vi deve soldi, ma è una truffa: attenzione a questo

Aumentano sempre più gli episodi di phishing a danno degli utenti, in questi giorni la truffa ha coinvolto anche l’Inps: gli avvertimenti dell’istituto 

Nell’ultimo anno sono cresciuti a dismisura gli episodi di phishing ai danni degli utenti. Si tratta di un tipo di truffa compiuta sulla rete Internet realizzata traendo in inganno dei poveri malcapitati.

Inps
Il logo dell’INPS (Fonte: web)

Si basa principalmente su messaggi di posta elettronica ingannevoli. Attraverso una e-mail che sembra provenire da istituti finanziari, banche o società emittenti di carte di credito o da siti web che richiedono l’accesso previa registrazione.

Il messaggio invita il malcapitato a fornire i propri dati personali per risolvere problemi di registrazione o di altra natura che in realtà non esistono. Talvolta nel messaggio è allegato un link che riporta soltanto fittiziamente al sito web dell’istituto in questione. Perciò quando l’utente inserisce i propri dati riservati, questi saranno nella totale disponibilità di spietati criminali.

Le raccomandazione dell’Inps: le cose da non fare

Inps
Il logo dell’INPS (Fonte: web)

Attualmente è in corso un nuovo tentativo di truffa che si serve del nome dell’Inps, l’Istituto nazionale di previdenza sociale. Lo stesso ente ha diffuso l’avvertimento, esortando gli utenti a dubitare sempre di eventuali comunicazioni e messaggi che inducono a condividere dati sensibili. In realtà, dunque, sono email di phishing che utilizzano il logo e il nome dell’Inps che hanno l’unico obiettivo di ottenere il pagamento, mediante bonifico, di una somma da parte dell’Istituto stesso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Instagram, a breve si dovrà pagare: rivoluzione inaspettata

In tal modo, questi criminali, vengono a conoscenza in modo fraudolento di dati anagrafici, dati relativi ai conti correnti o alle carte di credito degli iscritti all’istituto di previdenza. Dunque, qualora si dovesse cliccare sul link incriminato, è necessario chiudere immediatamente la nuova pagina internet che si è aperta e cancellare la mail dai propri dispositivi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Gianni Morandi ad un fan: “Tua madre ti ha rovinato”

L’Istituto, inoltre, sottolinea che circolano anche altri tentativi di truffa che hanno ad oggetto dei presunti “Bonus Covid“. Con il seguente messaggio di testo: “Chi volesse conoscere tutte le misure predisposte dall’Istituto, come da decreti del governo, per fronteggiare gli effetti economici e sociali dalla pandemia può visitare la sezione Covid-19, tutti i servizi dell’Inps”. L’Inps raccomanda a tutti di diffidare da mail, sms e qualsiasi tipo di comunicazione che chiedono di condividere dati o scaricare allegati. Per avere qualsiasi tipo di informazione relativa alle agevolazioni, ai contributi e ai bonus erogati dall’Istituto, infatti, basterà consultare il portale ufficiale.