Quali sono i lavori più richiesti nel 2022 in Italia e non solo

Quali sono i lavori più richiesti nell’anno 2022 in Italia e nel mondo. Un’indagine rivela i profili professionali con maggiori possibilità.

Uno studio condotto da Randstad evidenzia le figure professionali più cercate e con maggiori possibilità di fare carriera in questo nuovo anno. Sono profili ben diversi l’uno dall’altro, in molti casi non è necessaria una laurea. Andiamo a scoprire nel dettaglio queste quindici professioni tanto ricercate nel 2022.

lavori più richiesti
Colloquio di lavoro (Foto: Pixabay)

Il 2022 può essere l’anno giusto per dare una svolta alla propria carriera secondo gli esperti. Le aziende sono alla ricerca di profili professionali che spaziano in diversi settori: logistica, informatica, sanità. Randstad è tra le più importanti agenzie al mondo nel campo della ricerca, selezione e formazione del personale. Quali sono oggi le posizioni aperte in Italia? Complessivamente sono quasi quattromila, il trend in atto nel mercato del lavoro può riservare inaspettate sorprese.

Il profilo attualmente più richiesto nel nostro Paese per numero di offerte è il magazziniere. La crescita produttiva e l’espansione della vendita online (ecommerce) ha determinato l’enorme richiesta di maggiore personale nel settore della logistica. Per lo stesso motivo, le azienda ricercano anche addetti ai call center per l’assistenza clienti: questa figura professionale si piazza al quarto posto della classifica dei lavori più richiesti in Italia nel 2022.

Lavori più richiesti in Italia: spesso la laurea non serve

lavori più richiesti
Carta di credito e contanti (Getty Images)

La Top 3 viene completata da due profili diversi tra loro, ma ugualmente molto richiesti. L’operaio metalmeccanico e l’infermiere. La pandemia ha aggravato la carenza di personale sanitario, un problema ben noto da tempo nelle strutture ospedaliere pubbliche. Assieme agli infermieri, c’è grande ricerca anche di operatori sociosanitari (settimo posto nella classifica).

LEGGI ANCHE –> YouTube, decisione ufficiale di Google: scatta l’abbonamento annuale

Il quinto posto di questa particolare classifica è occupato dall’impiegato amministrativo, seguito dall’operatore di macchine utensili. Ottavo posto: l’elettricista. A seguire lo sviluppatore Java e il saldatore, rispettivamente nono e decimo piazzamento. Infine, nelle ultime cinque posizioni troviamo: l’operatore dell’industria alimentare, il system administrator, l’addetto alle macchine per la lavorazione del legno, l’operatore multiservizi nella ristorazione e l’addetto all’help desk.

LEGGI ANCHE –> Don Matteo 13, addio Terence Hill: come uscirà di scena

Abilità e competenze diverse, la laurea non è necessaria in tutti i casi. Per molte di queste posizioni aperte, infatti, è sufficiente un diploma di scuola professionale: ad esempio per divenire elettricista o operatore di macchine (figure ricercate in prevalenza rispettivamente al Centro Sud e al Nord).