Xiaomi bloccati da remoto: cosa sta succedendo a questi smartphone

Xiaomi sta bloccando alcuni dei suoi smartphone da remoto: scopriamo cosa sta succedendo a questi dispositivi elettronici.

Xiaomi
La denuncia di uno degli utenti (via Screenshot)

Sta crescendo a dismisura il brand Xiaomi nel mondo degli smartphone. Però spesso acquistare un cellulare che non è ancora commercializzato nel nostro paese può essere un bel rischio. Infatti sono sempre di più gli utenti che usano la pratica dell’importazione da terzi per assicurarsi uno smartphone di alta fascia ad un prezzo conveniente. Non tutti però sanno che c’è un punto importantissimo nella sezione termini e condizioni dell’azienda.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Netflix Italia, nasce la nuova società: cosa cambia per gli abbonati

Nel paragrafo la multinazionale comunica che è severamente vietato attivare ed utilizzare smartphone del marchio in questione in territori la quale non è prevista la commercializzazione ufficiale. Quindi se fin ora era possibile comprare smartphone da terzi prima dell’introduzione in Italia, adesso gli utenti rischiano di fare un acquisto inutile. Andiamo quindi a vedere i provvedimenti dell’azienda nei confronti dei ‘furbetti‘.

Xiaomi, primi provvedimenti per chi compra gli smartphone da terzi: device bloccati

Xiaomi
I provvedimenti del colosso della tecnologia cinese (via Getty Images)

In queste ore Xiaomi sta bloccando smartphone in diversi paesi come Cuba, Iran, Siria, Sudan, Crimea e Corea del Nord. Sul display di che possiede un device del colosso cinese sta spuntando un messaggio che recita: “La politica di Xiaomi non consente la vendita o la fornitura del prodotto nel territorio in cui si è tentato di attivarlo. Si prega di contattare direttamente i rivenditori per ulteriori informazioni“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WhatsApp si può utilizzare senza lo smartphone: la grossa novità

Una volta che spunta il messaggio in questione, il consumatore non potrà più utilizzare tale smartphone salvo qualche improvviso sblocco dell’azienda stessa. Per i più smanettoni, però, c’è un escamotage per utilizzare nuovamente il device. Infatti basterà installare una ROM alternativa a quella ufficiale, in questa maniera il messaggio non apparirà più e l’utente avrà lo smartphone nuovamente sbloccato.