Fedez rischia grosso, multa da 5 milioni di euro: il motivo

Ancora guai per Fedez che ormai rischia grosso, per il rapper in arrivo una multa fino a 5 milioni di euro: il motivo.

Fedez
Altri guai in arrivo per il rapper (Getty Images)

Ancora complicazioni di natura legale per Fedez, i problemi sembrano non finire mai e sono sempre legati al suo brano di questa estate 2021 Mille. Nel corso di queste ore è trapelata la notizia in base alla quale l’Antitrust avrebbe aperto una pratica per avviare attività istruttoria in riferimento al videoclip del brano musicale realizzato in collaborazione con Orietta Berti e Achille Lauro. A quanto pare la segnalazione arrivata all’Antitrust fa riferimento alla presenza di pubblicità occulta all’interno del video. Ad annunciare la notizia è stato il Codacons, che però ha tenuto a precisare che non viene affatto messo in discussione il testo della canzone che riguarda invece la libera espressione artistica.

LEGGI ANCHE >>> Ballando con le Stelle, arriva Caterina Balivo: rivoluzione nel programma

Fedez, la segnalazione all’Antitrust

Fedez
Fedez nel videoclip della canzone Mille

Il Codacons ha specificato che l’accusa nei confronti del rapper è quella di non aver rispettato le disposizioni dell’Antitrust. L’obbligo è quello di informare i consumatori, anche attraverso il videoclip, della presenza di messaggi o riferimenti commerciali. Tale avviso è presente nella pagina ufficiale del video di Mille su Youtube, ma l’Antitrust ha disposto che l’inserimento di prodotti a fini commerciali deve essere palese con, ad esempio, riferimenti precisi all’interno del video.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, nuova pesante multa: a rischio la privacy degli utenti

Il riferimento al prodotto specifico che si sta sponsorizzando dovrebbe essere scritto in sovraimpressione all’interno del videoclip musicale. Per questo motivo l’Antitrust ha aperto una pratica per accertare l’esistenza di pubblicità occulta. A quanto pare Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro dovranno rispondere delle accuse mosse dall’Autorità. Il Codacons ha inoltre specificato che i diretti interessati nonché responsabili potrebbero pagare una multa fino a 5 milioni di euro.