Napoli, ancora in fuga il tabaccaio di Materdei: spunta un retroscena

E’ ancora in fuga il tabaccaio di Materdei, a Napoli, che ha portato con se il Gratta e Vinci da 500mila euro: spunta il retroscena del figlio.

napoli gratta e vinci
Dei biglietti del Gratta e vinci (Fonte: Contocorrenteonline)

Ha fatto perdere le tracce il tabaccaio del civico 36 di via Materdei nel quartiere Stella. L’uomo è in fuga da 24 ore dopo aver sottratto il Gratta e Vinci dal valore di 500mila euro ad un’anziana signora. Proprio l’anziana residente nel quartiere aveva consegnato all’uomo il biglietto, non essendo sicura della vincita.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Caserta, bimba di 11 anni colpita da un getto di acido muriatico: è grave

Il tabaccaio, però, una volta vista la ghiotta vincita ha deciso di darsela a gambe. Il caso è all’attenzione dei carabinieri del comando provinciale che stanno cercando il soggetto. Inoltre dopo la notizia della vincita, in molti hanno giocato i numeri del lotto all’interno della tabaccheria. Andiamo quindi a ricostruire quanto accaduto nelle ultime 24 ore.

Napoli, tabaccaio in fuga: il retroscena raccontato dal figlio

Napoli
Una strada del quartiere Materdei (via Screenshot)

Il furto del Gratta e Vinci da 500mila euro a Materdei, secondo gli inquirenti, non è altro che un gesto inconsueto da parte dell’uomo o un vero e proprio momento di follia. Stando alla ricostruzione, dopo aver controllato il biglietto, il tabaccaio se lo sarebbe messo in tasca. Una volta sequestrato il Gratta e Vinci, l’uomo ha preso il casco per poi sparire a bordo del suo scooter. Il dato certo, però, è che comunque la vincita non è esigibile, con tutto il lotto dei biglietti che è stato bloccato.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Malore per Rita De Crescenzo, salvata dai medici: gli aggiornamenti

Intanto mentre tutta la stampa nazionale si è diretta a Materdei, ci si interroga anche sulla veridicità della vicenda. Infatti lo stesso figlio del tabaccaio fa sapere che non è certo che la vincita del biglietto sia di 500mila euro e che l’anziana donna stia inventando parte della storia. L’unico che può risolvere questa storia quindi resta il tabaccaio fuggitivo, con le forze dell’ordine che sono ancora sulle sue tracce.