Prosciutto cotto molto famoso ritirato dal mercato: potresti averlo in frigo

Un noto marchio di prosciutto cotto è stato ritirato dal mercato perché potrebbe causare danni gravi alla salute dei consumatori.

prosciutto cotto ritirato
Fette di prosciutto cotto arrotolato (via pixabay)

Ogni giorno sulle tavole degli italiani finiscono centinaia di migliaia di pietanze. Tutto quello che viene servito è tenuto costantemente sotto controllo da parte delle autorità competenti. Il Ministero della Salute vigila quotidianamente sui cibi presenti sul mercato. Bisogna monitorare, infatti, quello che i consumatori acquistano perché non sempre si tratta di prodotti sani per la salute di chi li mangia.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

Attraverso il proprio sito ufficiale, l’organo ministeriale tiene a precisare che “sono autentici e assolvono agli obblighi di informazione ai consumatori soltanto i richiami e loro revoche pubblicati nel portale del Ministero della Salute”. Scopriamo adesso quale marchio di prosciutto crudo non si trova più sul mercato al momento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tonno ritirato dal mercato: può essere nocivo alla salute

Prosciutto cotto ritirato dal mercato: tutti i dettagli

prosciutto cotto ritirato
Prosciutto cotto in vassoio (via pixabay)

Stando a quanto riferito da Rappel Conso, noto portale francese di avviso su richiami di prodotti alimentari, c’è un pericolo serio per questo marchio di prosciutto cotto. Il pericolo per la salute deriva dalla listeriosi. Il batterio Listeria monocytogenes si contrae ingerendo cibo contaminato. La marca in questione è Herta, commercializzata in tutta Europa. In particolare si tratta delle vaschette vendute tra il 25 e il 27 agosto 2021 e con data di scadenza fino al 22/09/2021.

LEGGI ANCHE >>> Ezio Greggio svela la sua grande sofferenza: “Se ci penso piango”

La dicitura esatta del prodotto ritirato è la seguente: Le Bon Paris à étouffée – 6 fette. Per il momento, si è verificato che queste confezioni sono state vendute solo in Francia tra il 25 e il 27 agosto 2021. Molte catene di supermercati locali, ma anche europee hanno nei propri scaffali questo prosciutto. Leclerc, Monorpix, Metro, Leader Price, Francap, Atac, Carrefour, Casino e Franprix, sono solo alcuni dei franchising interessati.