Formula 1, Kimi Raikkonen annuncia il ritiro a fine stagione

Il pilota di Formula 1 Kimi Raikkonen prende una decisione importante sul suo futuro. Il finlandese è alla sua ventesima stagione nel Circus.

Kimi Raikkonen
Il pilota finlandese ha deciso il suo futuro (Photo Florent Gooden / DPPI)

Kimi Raikkonen lascia il mondo della Formula 1. Il pilota finlandese dell’Alfa Romeo Racing, alla sua ventesima stagione nel mondo delle corse, terminerà la sua esperienza dopo una lunghissima carriera. Lo annuncia lo stesso pilota sul suo profilo Instagram.

Leggi anche-> Calciomercato Napoli, ufficiale: c’è la firma sul rinnovo del contratto

Il finlandese ha esordito il 4 marzo 2001 con la scuderia Sauber. All’esordio coglie un ottimo sesto posto, raccogliendo 9 punti e piazzandosi al decimo posto nella classifica finale. Nel 2002 arriva la chiamata di Ron Dennis che lo vuole alla Mclaren, dove aumenta ancora il suo talento riuscendo anche a vincere alcune gare e contendere il titolo a Schumacher.

Kimi Raikkonen, per lui anche un’esperienza nei rally

Kimi Raikkonne
Il pilota si ritira dopo 20 stagioni in Formula 1 (© Copyright:
FIA Pool Image for Editorial Use Only)

Il vero salto di qualità arriva con l’ingaggio alla Ferrari. Il compito è durissimo: sostituire il campione tedesco che ha appena dato l’addio al Cavallino Rampante. Nella sua prima stagione con la Rossa riesce ad aggiudicarsi il titolo mondiale. La certezza però arriva solo nell’ultima gara in Brasile, dove riesce a battere il duo Hamilton-Alonso.

Leggi anche-> Meret, infortunio in Nazionale: frattura di due vertebre

Negli anni successivi soffre la mancanza di competitività della vettura. Nel 2009 decide di ritirarsi e darsi al mondo dei rally. L’esperienza sui terreni sconnessi dura solo pochi anni, poi la Lotus lo richiama in Formula 1, con il quale riesce a piazzarsi sul podio e vincere l’ultima gara ad Abu Dhabi. Successivamente si realizza un clamoroso ritorno proprio alla Ferrari, dove però rimane la seconda guida alle spalle di Alonso prima e Vettel poi. Rimane ancora quattro stagioni, dove riesce anche a mantenersi nelle prime posizioni. Nell’ultima stagione con la scuderia italiana sale al terzo posto con 251 punti, per poi tornare alle origini a quella che oggi si chiama Alfa Romeo Racing. Dopo due stagioni arriva infine l’addio per il pilota più anziano del Circus, che ha attraversato le varie ere tra motori V10V8 ed infine l’era turbo-ibrida.