WhatsApp, cambio di programma: niente obbligo per gli utenti

WhatsApp ha annunciato un cambio di programma nelle sue strategie. Cade l’obbligo previsto in precedenza per gli utenti.

WhatsApp
In arrivo un’importante novità (via Screenshot)

La nota app di messaggistica WhatsApp fa un passo indietro. Negli scorsi mesi gli utenti dovevano accettare i nuovi termini di servizio, pena l’inutilizzo dell’app. In molti si sono lamentati di questo trattamento, temendo anche per le ripercussioni sulla privacy e sull’utilizzo dei dati da parte dei gestori.

Leggi anche-> TikTok, i video cambiano per sempre: gli effetti del prossimo aggiornamento

Adesso però questo consenso diventerà opzionale. Sarà discrezione degli utenti accettarlo o meno, senza che questo vada ad influire sul suo utilizzo. Scompaiono quindi ogni tipo di limitazione o blocco degli account. Rimane in piedi un’unica ipotesi, nel caso degli account Business.

WhatsApp, le limitazioni per gli account Business

WhatsApp
Le limitazioni riguarderanno solo gli account Business (via Screenshot)

Com’è noto infatti WhatsApp mette a disposizione una versione Business, dedicata a coloro che si tengono in contatto con i pochi clienti. Graficamente è simile alla versione gratuita, dalla quale differisce per la possibilità di inviare messaggi rapidi e catalogare i clienti in base alle proprie esigenze. Proprio nei loro confronti rimangono in piedi le maggiori restrizioni. Coloro che non accetteranno i nuovi termini di servizio, non potranno comunicare con i suddetti account.

Leggi anche-> Netflix nel mondo dei videogiochi: esordio con Stranger Things

I quali si avvalgono di cloud di terze parti per funzionare. Evitato il rischio di un’eliminazione del proprio account, rimane ora da capire quando e come avverranno queste comunicazioni. L’ipotesi è che ci sarà un messaggio ad hoc nel prossimo aggiornamento disponibile per Android iOS. Ovviamente gli utenti potranno anche accettare le nuove condizioni, evitando di dover chiudere la finestra ad ogni apertura dell’applicazione. Riguardo l’eliminazione dell’account, resta in vigore una vecchia regola stabilita con il lancio dell’applicazione. Essa riguarda gli account inattivi, che non registrano accessi per 120 giorni continuativi. In questo caso si prevede l’eliminazione di tutte le credenziali, dei messaggi e dei file scambiati con i vari utenti.