Ischia, locali chiusi per la terza volta: non rispettavano le norme anti-Covid

Ad Ischia due locali sono stati chiusi per la terza volta a causa del mancato rispetto delle norme anti-Covid: l’operazione dei carabinieri.

Ischia
I carabinieri in azione nell’isola ischitana (via Screenshot)

Nuova operazione dei carabinieri ad Ischia, dove i militari hanno deciso di chiudere due locali per mancanza di norme anti-Covid. Inoltre questa è la terza chiusura per i locali negli ultimi mesi. Infatti le forze dell’ordine hanno notificato i due fermi nella zona del Porto. A guidare gli uomini del Commissariato ci ha pensato la dottoressa Maria Antonietta Ferrara.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Dubai, arrestato il pericoloso superlatitante Raffaele Imperiale

Mentre per i due locali ci sarà nuovamente una chiusura di cinque giorni. I militari hanno riscontrato l’assembramento dei clienti all’interno dei due locali. Inoltre il numero dei presenti superava quelli previsti per le norme per limitare il contagio da Covid-19. Andiamo a vedere i dettagli dell’operazione all’interno dell’Isola.

Ischia, due chiusure nella notte: l’operazione dei carabinieri

Caserta
Le Fiamme Argento in azione sul territorio isolano (via Screenshot)

Continuano i controlli all’interno dell’Isola Verde da parte dei Carabinieri. Infatti i due locali della Riva Destra di Ischia Porto sono stati chiusi per cinque giorni. La zona è tra le più affollate della movida ischitana e proprio per questo motivo si stanno concentrando lì gli sforzi delle forze dell’ordine per il rispetto delle norme contro il Coronavirus.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Cardarelli di Napoli, intervento straordinario: asportato tumore di 13 kg

Infatti i due esercizi commerciali sono stati denunciati nuovamente per sovraffollamento. Le tre chiusure sono avvenute in poco più di trenta giorni. Per questo motivo la Prefettura ha deciso di prendere un provvedimento più severo estendendo la chiusura a trenta giorni.