Inter, accuse dallo Sporting per il caso Joao Mario: la risposta

Dopo il comunicato della società portoghese, arriva la risposta dell’Inter sul caso Joao Mario. I nerazzurri non hanno digerito le parole usate.

Inter
Joao Mario, la scorsa stagione alla Lokomotiv Mosca (Getty Images)

Il comunicato dello Sporting Lisbona ha mandato su tutte le furie la dirigenza dell’Inter. I portoghesi accusano i nerazzurri di aver usato un abile espediente per aggirare un contratto firmato nel 2016. Allora il calciatore era da poco arrivato a Milano, dove però non convinse appieno per le sue prestazioni.

Leggi anche-> Calciomercato Napoli, deciso il futuro di Mario Rui: le parole dell’agente

Secondo i lusitani, il contratto prevedeva un pagamento aggiuntivo di 30mln nel caso in cui il calciatore fosse stato ceduto ad un club portoghese. Negli ultimi tempi si è parlato di un interessamento del Benfica, conclusosi con l’offerta respinta dalla dirigenza milanese. Successivamente i campioni d’Italia hanno risolto il contratto con l’atleta e quest’ultimo ha firmato proprio per le Aquile. Da qui l’accusa di aver aggirato l’accordo.

Inter, la risposta dei nerazzurri allo Sporting

Inter
Il suo percorso in nerazzurro non è stato felice (Getty Images)

Ovviamente i portoghesi hanno concluso il comunicato promettendo di difendersi nella sedi opportune. La risposta dei nerazzurri però non si è fatta attendere. Anche la società italiana ha utilizzato la via del comunicato per rispondere alle accuse lanciate dalla squadra di Lisbona.

Leggi anche-> Calciomercato Juventus, l’agente di Jorginho: “Contatti con i bianconeri”

Fc Inter ha preso conoscenza di quanto ha affermato agli organi di stampa lo Sporting Lisbona. Si tratta di dichiarazioni inaccettabili, gravissime e soprattutto prive di fondamento. La Società tutelerà la propria immagine e reputazione nelle sedi opportune“. Parole che promettono una battaglia anche legale, in un momento molto delicato per il club. Dopo la cessione di Hakimi, infatti, si cerca di costruire una squadra adatta alle idee di Simone Inzaghi. Il nuovo tecnico è già al lavoro, in attesa che tornino gli ultimi nazionali. I calciatori vorranno difendere lo scudetto conquistato sul campo pochi mesi fa, senza dimenticare la Champions. Quest’anno i nerazzurri sono testa di serie e dovranno necessariamente passare il girone.