Diletta Leotta attaccata da Paolo Bargiggia: tweet al vetriolo

Diletta Leotta per la seconda volta in pochi mesi viene presa di mira dal giornalista di Sportitalia: cos’è successo

Diletta Leotta
Diletta Leotta, il volto della piattaforma Danz in Italia (Getty Images)

Diletta Leotta ancora nel ciclone delle polemiche. Questa volta non per un fatto di gossip ma per uno scontro con un collega. Anzi, per via di un attacco perché l’inviata di Dazn non ha risposto alle parole di Paolo Bargiggia, giornalista di Sportitalia ed ex Mediaset.

Il pomo della discordia è stata la copertina di SportWeek, inserto della Gazzetta. C’è lei in primo piano sorridente con in mano il pallone della Serie A. Una copertina che non è piaciuta affatto a Bargiggia che con un tweet ha commentato “La morte del giornalismo sportivo e delle idee…“.

L’occasione della copertina è data dal nuovo riassetto dei diritti televisivi del campionato che ripartirà tra un mese e mezzo circa con Danz che farà da padrona nella trasmissione dei match in esclusiva.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Can Yaman, furia contro i paparazzi: Diletta fatica a calmarlo

Paolo Bargiggia contro Diletta Leotta: cosa ha scritto a maggio

Paolo Bargiggia (foto Facebook)

Al momento non risulta nessuna risposta della Leotta che ha deciso di non commentare l’attacco di Bargiggia. Ha agito in questo modo anche quando ha subito un altro attacco qualche mese fa, l’ultima di campionato Inter-Udinese con i nerazzurri già laureati Campioni d’Italia.

La Leotta era a bordo campo “vestita come una che va a fare l’apericena al Papete. Questa è la Front Woman di Dazn“, scrisse Bargiggia che è stato poi travolto dalla critiche su Twitter, rispondendo a tanti messaggi dove aveva detto che molti si infuriano se gli tocchi la Leotta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gemma Galgani, attimi di terrore: resta completamente bloccata

Precedentemente ancora al primo attacco di Bargiggia, l’inviata catanese ha ricevuto anche altre critiche dal mondo del giornalismo. È stata una donna in particolare a muoverle un attacco, il noto volto della Rai Paola Ferrari. La giornalista disse che la Leotta non può rappresentare le giornaliste italiane “come Anna Billò, Giorgia Rossi o Simona Rolandi”, ma solo se stessa “o forse Belen”.