Procida Covid free, è la prima isola in Italia: la gioia del sindaco

Procida Covid free è la prima isola in Italia ad ottenere il traguardo dell’immunizzazione del 90% della popolazione. La situazione.

Procida Covid free
La squadra sanitaria ed il sindaco di Procida (via social)

L’idea di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, non aveva riscosso molto successo a livello nazionale. Inizialmente, infatti, il commissario Figliuolo lo aveva anche richiamato ad allinearsi al cammino delle altre Regioni. Dopo circa due settimane, però, arrivano i primi risultati: l’isola di Procida diventa la prima in Italia a raggiungere l’immunizzazione di gregge.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Miracolo di San Gennaro: oggi il sangue si è sciolto

Un risultato importante, voluto fortemente per provare a far ripartire il turismo campano. Il presidente De Luca, nel corso dell’ultima diretta sulla sua pagina Facebook, ha tracciato la linea della campagna di vaccinazione. “Daremo priorità al comparto turistico-alberghiero perché non vogliamo regalare turisti a paesi come Grecia e Spagna”, ha dichiarato. Contemporaneamente, poi, sono state aperte “le vaccinazioni agli operatori del trasporto pubblico e dopo toccherà ai cittadini della costiera cilentana ed amalfitana“.

Procida Covid free, la gioia del sindaco sui social

Procida Covid free
Il sindaco di Procida e i sanitari impegnati nella campagna di vaccinazione (via social)

Intanto, sull’isola di Procida si comincia a tirare un sospiro di sollievo perché si intravede la luce in fondo al tunnel. L’incubo chiamato Covid, infatti, da oggi fa un po’ meno paura. Nella tarda serata di ieri, il sindaco del Comune, Dino Ambrosino, ha scritto un lungo post sul proprio profilo Facebook. “Con la mattinata di oggi abbiamo superato le 6.000 prime dosi, su una popolazione presente e in età da vaccino di 7.000 persone”, ha spiegato il primo cittadino dell’isola.

LEGGI ANCHE >>> De Luca su Fedez: “Polemica contro la Lega? Dio lo benedica” – VIDEO

“La nostra esperienza può servire all’Italia intera per verificare i percorsi del virus in un territorio limitato, ma soggetto comunque alle continue influenze esterne”, ha continuato Dino Ambrosino su Facebook. Infine, l’augurio è che “i colori di Procida possano portare speranza in quest’Italia così stanca di sacrifici e limitazioni”.