Campania, De Luca in conferenza stampa: “Chiuse tutte le scuole”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, fa il punto della situazione in merito all’epidemia di Covid-19

Coronavirus Campania

Alle 14:45 il governatore della Campania fa il punto il conferenza stampa sui contagi e sulle scuole, dove sono in arrivo importanti decisioni. Aggiornamenti anche in merito alla campagna vaccinale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Fuorigrotta, incendio in un appartamento: due morti

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha iniziato la live rivolgendo il suo cordoglio alle famiglie delle due vittime italiane nell’attentato in Congo. Poi De Luca è passato alla situazione attuale in Italia, chiedendo “pazienza nei confornti di questo governo“, ricordando che non si avranno miracoli. Anche se De Luca ha forti dubbi sui tecnici, affermando che verranno accantonati i problemi locali. Arriva poi il promemoria del governatore, ricordando le battaglie del prossimo governo.

De Luca poi parte all’attacco affermando che non c’è stato controllo nel paese, specialmente durante questo delicato periodo. Infatti per il governatore servono misure di repressione chiare, chiedendo che almeno venga rispettato l’obbligo di mascherina. Parole dure, con il presidente campano che chiede più controlli delle forze dell’ordine.

Covid Campania, De Luca: “Serve svolta sui vaccini”

De Luca Weekend
Dura presa di posizione del governatore campano (via WebSource)

Il governatore campano ha poi puntato il dito contro il Commissario Domenico Arcuri, colpevole di non aver pensato ad una campagna vaccinale concreta. Inoltre ha ricordato che il commissario d’Emergenza non corrisponde alla corte dei conti, una vera e propria vergogna stando a De Luca.

POTREBBE INTERESSARTI >>>  Lungomare di Napoli occupato, i lavoratori della ristorazione in protesta

Successivamente il presidente ha ricordato un altro grave errore, ossia la giusta distribuzione delle dosi di vaccino. Un altro dito puntato sia contro il commissario Arcuri che contro al governo, ricordando che la Regione Campania ha ricevuto 64mila dosi in meno rispetto al Lazio, nonostante lo stesso numero di popolazione. Ma la conta non finisce qua, infatti il Veneto ha ricevuto 7mila dosi in più e l’Emilia Romagna addirittura 24mila.

De Luca ha poi chiesto al Governo di recuperare le dosi del vaccino perse almeno entro fine marzo. Il diktat è chiaro: “Almeno un vaccino ad abitante“. La svolta della campagna vaccinale è necessario, visto che è l’unica arma contro la pandemia, ma purtroppo le dosi non arrivano. L’altra proposta di De Luca è quella di copiare il modello britannico, affemando di iniziare a dare una dose di vaccino ai cittadini e poi aspettare la seconda iniezione.

Covid, De Luca: “E’ evidente la ripresa del contagio”

Vincenzo De Luca ha poi ricordato che il contagio è in piena ripresa, con oltre 2.300 positività solamente nella giornata di ieri. Il governatore giudica ancora inutile la divisione in zone della penisola, chiedendo una chiusura totale lunga, per poi aprire tutto e per sempre. De Luca ha infatt aggiunto: “Questa logica del mezzo-mezzo sta mandando al manicomio la popolazione“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Bonus bollette, sconti per alcune famiglie: chi può chiederlo

Arriva poi un nuovo annuncio, la chiusura di tutte le scuole da lunedì. Infatti ci sono diversi casi di variante inglese nelle scuole. L’obiettivo è fermare il contagio e completare la campagna di vaccinazione del personale scolastico. Il Governatore ha poi ringraziato con forza tutti coloro che operano a scuola, per la loro professionalità.

I dati della Campania riportano circa 114mila prenotazioni del personale scolastico per le vaccinazioni, di queste 28mila sono state vaccinate. Nel mese di marzo avremo 164mila dosi del siero di AstraZeneca che permetterà la vaccinazione del personale scolastico. Inoltre su 200mila prenotazioni per la vaccinazioni di anziani, sono ben 78mila le persone che hanno ricevuto il siero.

I probelmi però ci sono proprio per la poca disponibilità del siero, che non permettono il completamento delle vaccinazioni nemmeno per le forze dell’ordine. Adesso l’obiettivo della Campania è quello di acquistare vaccini all’estero senza mediatori. Tutto questo per vaccinare prima i quattro milioni di Campania e raggiungere l’immunità di gregge. Per De Luca adesso c’è l’impegno nell’evitare la saturazione delle terapie intensive ed evitare di chiudere i reparti ordinari.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE O PREMI F5 !

 

Pubblicato da Regione Campania su Venerdì 26 febbraio 2021