Revenge porn a Napoli, ragazza 15enne denuncia il suo ex

Revenge porn a Napoli, i fatti coinvolge due minorenni. Denunciato l’ex che avrebbe messo le foto su Telegram

WhatsApp chat
Telegram studia un modo per sbaragliare la concorrenza (Getty Images)

Una ragazza di soli 15 anni ha denunciato il suo ex fidanzatino. L’accusa è di aver diffuso online foto di lei nuda. Sono scatti fatti quando i due avevano una relazione sentimentale che la ragazza inviò. Secondo l’accusa della 15enne, lui ha utilizzato un canale sul noto social Telegram per pubblicare le foto che dovevano restare privati.

Il social mantiene l’anonimato di chi invia o riceve foto. Non sarà dunque facile tracciare i percorsi degli scatti ma l’indagine è ora aperta e si tenterà di far luce sull’ennesima vicenda, questa volta ancora più delicata perché riguarda minorenni.

Secondo Il Mattino, le foto sono state viste da ben 40mila utenti. I protagonisti sono due ragazzini della cosiddetta Napoli “bene”, del quartiere Chiaia. Il rapporto tra i due è durato poco e qualche mese fa la ragazza si è ritrovata nuda su uno schermo del cellulare. Ad accorgersene un amico in comune dei due che ha avvertito la 15enne.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rientro a scuola in Campania, alcune aule vuote per protesta

Revenge porn, diffuso anche l’indirizzo della ragazza

La denuncia è stata mossa dall’avvocato Mariangela Covelli. Il punto non sono solo le foto in sé (comunque gravi) ma che chi le ha visto ha avuto anche accesso ad altri dati sensibili come nome, cognome e addirittura l’indirizzo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Palma Campania, scaricavano rifiuti speciali: sorpresi dai carabinieri

È l’ennesima vicenda di Revenge porn in Italia anche se pochi hanno finora riguardato minorenni. Il ricorda va alla maestra di Torino, licenziata perché qualcuno ha fatto girare foto intime o alla tragedia di Tiziana Cantone che nel settembre 2016 si tolse la vita. La settimana scorsa c’è stata una grande svolta: la Procura di Napoli Nord indaga per omicidio.