Digitale terrestre, sapevi che puoi usare il decoder a scomparsa?

Nuovo digitale terrestre, sapevi che puoi utilizzare un decoder a scomparsa per la tua tv? Ecco cos’è, quanto costa e come funziona.

Una novità che forse non tutti conoscono, ma che può far risparmiare la spesa di un classico decoder da collegare al proprio televisore per guardare i canali sulle nuove frequenze.

digitale terrestre
Digitale terrestre (Pixabay)

La rivoluzione tecnologia delle tv in Italia è partita il 20 ottobre 2021 con la prima fase delle trasmissioni con la codifica MPEG-4. Dal 3 gennaio di quest’anno il processo è proseguito in gran parte del Nord Italia, dal prossimo 8 marzo tutte le emittenti nazionali adotteranno la nuova codifica. Tutti i canali trasmessi con i nuovi standard potranno essere visualizzati correttamente solo da televisori e decoder in grado di supportare l’alta definizione HD.

I canali che verranno trasmessi in MPEG-4 e visibili in alta qualità saranno posizionati tra il numero 1 e 9 e al numero 20 del telecomando. Ad esempio, il canale Rai 1 HD, attualmente visibile al numero 501, verrà spostato al numero 1 del telecomando; mentre la versione in qualità standard (SD) verrà posizionata al numero 501.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

Digitale terrestre: cos’è il decoder a scomparsa

digitale terrestre
Telecomando tv e decoder (Pixabay)

Puoi verificare che il tuo apparato sia compatibile con l’HD provando a vedere i canali che attualmente sono già disponibili in alta qualità: ad esempio, il canale 501 per Rai 1 HD, 505 per Canale 5 HD e 507 per LA7 HD. Non è necessario che tutti i canali in HD siano visibili: se almeno uno di questi canali è visibile, allora la TV è compatibile e consentirà la visione dei programmi che saranno via via trasmessi con la codifica MPEG-4. Infine, per visualizzare correttamente questi programmi sarà necessario effettuare la risintonizzazione del proprio televisore o decoder al momento del passaggio alla nuova tecnologia trasmissiva.

LEGGI ANCHE –> Digitale terrestre, cambia il numero dei canali: come ritrovarli

Se il tuo televisore non supporta l’HD, allora dovrai cambiarlo oppure collegare un decoder di ultima generazione. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha messo a disposizione per tutti gli italiani i bonus tv e decoder per aiutare i cittadini in questa spesa necessaria per il progresso tecnologico delle trasmissioni nel nostro Paese.

LEGGI ANCHE –> Monete rare: questa 2 euro vale tanto e ce l’hanno tutti in casa

Chi non ha spazio per un decoder “tradizionale”, può puntare sui cosiddetti decoder a scomparsa o mini decoder. Questi dispositivi occupano pochissimo spazio perché hanno le dimensioni ridotte di una qualsiasi chiavetta tv HDMI (come ad esempio la Fire Stick di Amazon o la Chromecast di Google). In media questi decoder hanno dimensioni di 7-8 centimenti, ma possono essere anche più piccoli. Si inseriscono nella porta HDMI del televisore, che servirà sia come collegamento che come alimentazione in corrente. Il costo si aggira intorno ai 30/40 euro di media e può rivelarsi una soluzione comoda e semplice per non cambiare la propria tv.