Brad Pitt fa causa ad Angelina Jolie: adesso vuole il risarcimento

Il noto attore Brad Pitt fa causa alla sua ormai ex moglie Angelina Jolie: adesso vuole il risarcimento danni.

Brad Pitt ha intentato l’ennesima causa contro la sua ex moglie Angelina Jolie. Il motivo? Angelina avrebbe iniziato delle trattative per la vendita della sua quota nell’azienda agricola che i due possiedono in Francia.

Brad Pitt
Brad Pitt e Angelina Jolie (via social)

Motivo dell’ennesimo litigio tra Brad Pitt e Angelina Jolie è il vigneto Chateau Miraval. La cantina si trova i Provenza e ed è composta da ben 500 ettari di terreno, di cui 50 di vigneto, che fruttano milioni di bottiglie, con un resort con sole 35 stanze. Chateau Miraval è stata comprata nel 2008 e, secondo quanto dichiarato dai giornali francesi, è stata pagata ben 55 milioni di euro. Scopriamo cos’è successo nel dettaglio.

Brad Pitt, la causa all’ex moglie Angelina Jolie

Brad Pitt
Brad Pitt fa causa ad Angelina Jolie (via social)

Fino al 2016 Brad Pitt e Angelina Jolie erano una coppia bellissima e felice, almeno in apparenza. Da quando però i due hanno deciso di separarsi, il loro rapporto si è rovinato completamente, complici anche le numerose e continue dispute legali. Dopo un arduoper l’ottenimento dell’affidamento congiunto dei figli, adesso Brad Pitt ha deciso di far causa alla sua ex moglie per la proprietà di Chateau Miraval, di cui entrambi detengono una parte.

LEGGI ANCHE >>> Pamela Prati a sorpresa: “Ho denunciato Barbara D’Urso”. Il motivo 

Jolie e Pitt si erano sposati a Correns, in Francia, nel 2014, proprio nell’azienda acquistata insieme nel 2008. Secondo quanto si legge su The Wrap, Brad Pitt ha citato in giudizio la sua ex per annullare la vendita ad un oligarca russo della sua quota dell’azienda agricola in Francia. Nelle carte dell’ingiunzione presentate al tribunale di Los Angeles, Pitt ha dichiarato di essere amareggiato per aver saputo della vendita di Angelina Jolie della sua quota nell’azienda vinicola. Secondo l’attore il procedimento è illegittimo perché tra i due c’era un accordo preciso: nessuno avrebbe potuto vendere la sua quota senza il consenso dell’altro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Zakia Seddiki, chi è la moglie dell’ambasciatore Luca Attanasio: tutto su di lei

Da quanto si legge nelle carte presentate al tribunale Pitt ha anche dichiarato che Jolie non avrebbe più investito denaro nell’impresa dal 2013. Per questo motivo Brad ha chiesto una somma di risarcimento danni e l’annullamento della vendita. Sicuramente a smuovere Pitt è anche un legame affettivo che lo lega all’azienda ma bisognerà aspettare per sapere cosa deciderà il tribunale.