Disney+, colpo grosso a Netflix che ora trema: cosa sta accadendo

Colpo grosso di Diseny+ a Netflix, che ora trema di brutto: ecco cosa sta succedendo in questi giorni

La concorrenza sul mercato dello streaming video è sempre più agguerrita per Netflix. Infatti il colosso di Reed Hastings adesso deve seriamente aver paura della crescita di Disney+ che ha visto una nuova crescita di abbonati.

Disney+
Grande notizia per la piattaforma di streaming Video (Via Screenshot)

Non si arresta la crescita di Disney+ che continua a sorprendere sul mercato nonostante il rincaro. Infatti la piattaforma ha raggiunto ben 129,8 milioni di abbonati. Un vero e proprio boom se si pensa che nel corso dello scorso anno, in questo esatto momento il servizio contava ‘solamente’ 94 milioni di abbonati. Un incremento quindi del 37% e secondo i dati nel quarto trimestre fiscale sono stati 11,7 milioni i nuovi abbonati alla piattaforma di Disney.

Un successo se si pensa che nello scorso trimestre i nuovi abbonati sono stati solamente 2,1 milioni. Inoltre per la prima volta la Disney ha deciso di suddividere i numeri per le varie regioni. Infatti in USA e Canada sono 42,9 i milioni di abbonati (+18%), mentre nel resto del mondo si raggiunge quota 41,1 milioni (+40%). Mentre invece Disney Plus Hotstar, brand utilizzato in India e in diversi paesi del sud-est asiatico, ha raggiunto 45,9 milioni (+57).

Quindi la piattaforma si dimostra la principale competitor di Netflix, che ad oggi conta 221,8 milioni di abbonati. Netflix però può contare su una crescita spalmata in oltre dieci anni di servizio, mentre invece Disney Plus esiste da solamente due anni. Il servizio di streaming di Disney ha potuto beneficiare in questo trimestre di una programmazione decisamente interessante tra cui cui “The Beatles: Get Back” e “Hawkeye“.

Disney+, continua incessante la crescita: numeri esaltanti

Disney+
Il logo della famosa piattaforma di streaming Video (via Screenshot)

Nel complesso Disney con il servizio Plus è riuscita a fatturare ben 21,82 miliardi di dollari. Aumentano quindi anche le entrate, con una crescita 15%, raggiungendo quota 14,6 miliardi di dollari rispetto ai 12,7 miliardi di dollari dello stesso trimestre dell’anno precedente. L’attivo del colosso è quindi balzato da 1,3 miliardi a 3,2 miliardi di dollari. A commentare il tutto ci ha pensato Bob Chapek, amministratore delegato di The Walt Disney Company.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Facebook in crisi, l’azienda è preoccupata: ora cosa succederà?

Infatti l’AD ha ha evidenziato le ottime prestazioni in ogni servizio affermando: “Abbiamo avuto un inizio di anno fiscale molto positivo, con un aumento significativo dell’utile per azione, ricavi record e reddito operativo nei nostri parchi e resort nazionali” – ha poi aggiunto – “Il lancio di un nuovo franchising con Encanto e un aumento significativo del totale di abbonamenti nel nostro portafoglio di streaming a 196,4 milioni, inclusi 11,8 milioni di abbonati Disney+ aggiunti nel primo trimestre“.

LEGGI ANCHE >>> Nintendo Switch: i tre giochi da non perdere a meno di 20 euro

Inoltre non mancano nemmeno le novità per il futuro della piattaforma che dovrebbe arrivare in altri 42 Paesi e 11 territori, raggiungendo quindi nuovi potenziali clienti in Europa, Medio Oriente e Africa. Insieme all’arrivo in tutti questi nuovi paesi, arriveranno quindi altri prodotti per gli abbonati, che potranno godere sempre di nuovi contenuti.