NFT, come crearlo e quanto costa farlo: tutti i passaggi

Gli NFT sono a tutti gli effetti la nuova frontiera dell’arte: scopriamo come si possono creare e quanto costa farlo.

Il mondo si sta evolvendo ed un passaggio che sembra ormai quasi obbligato è quello che ci vedrà catapultati, nel giro di pochi anni, nel mondo delle cripto e del metaverso. Parole che al momento possono apparire distanti e anche difficili da comprendere, ma la rivoluzione è già iniziata e le grandi aziende stanno investendo tanto in questo nuovo mondo.

nft
Un logo NFT (via pixabay)

Quest’oggi scopriremo cosa sono gli NFT e ci avvicineremo a questa dimensione tecnologica nuova ed innovativa. Di seguito, infatti, ti illustreremo come si creano i Non-Fungible Token e quanto costa realizzarli. Insomma, ci immergeremo in questo nuovo mondo ricco di opportunità ed accessibile a tutti.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

NFT, cosa sono? Tutto quello che devi sapere

nft
Una moneta dorata con la scritta NFT (via pixabay)

Cos’è quindi un NFT? Con questo termine si indica generalmente il certificato digitale che attesta il possesso e l’unicità di un contenuto in formato digitale. In questo caso, quindi, per i diritti d’autore non servirà alcun notaio che ne certifichi l’originalità, basterà solo un database redistribuito tramite blockchain. Per creare e mettere in vendita un NFT questo è un passaggio obbligato perché solo in questo modo si testimonia l’unicità dell’opera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, novità assoluta per gli audio: cosa cambierà a breve

Ethereum, in questo momento, è la blockchain più utilizzata per creare gli NFT per i vantaggi che offre nella crittografia, nella facilità di vendita e nei costi di gestione. Ovviamente Ethereum è solo una delle diverse possibilità di blockchain: Binace Smart Chain, Tezos, Cosmos sono tutte altre valide alternative.

LEGGI ANCHE >>> Makari 2, Claudio Gioè fa delle incredibili rivelazioni sulla nuova stagione

Ma cosa serve per poter creare un NFT? Sicuramente il primo passaggio è quello di creare un portafoglio virtuale (e-wallet). In questo modo si potranno gestire i Non-Fungible Token e gli eventuali guadagni che derivano dalla vendita degli stessi sia in denaro reale o anche in criptovalute.

 Tutto può diventare NFT?

La risposta a questa domanda è affermativa. Gli NFT possono certificare l’originalità di qualsiasi file digitale. Una foto, un testo, una melodia, un video: qualsiasi cosa che abbia la possibilità di essere supportata come file digitale può diventare un NFT.

Attenzione però. Questo non vuol dire che qualsiasi Non-Fungible Token diventi una miniera d’oro con valori elevatissimi. Gli NFT che vengono venduti per somme importanti sono delle vere e proprie opere d’arte.

Quanto costa realizzare un NFT? I costi maggiori sono legati al passaggio nella blockchain, inoltre quando scegliamo cosa certificare potrebbero esserci delle commissioni ed il loro valore è variabile in base al prezzo dell’Ethereum ed il tipo di contenuto da crittografare. Anche al momento della vendita o dello scambio sono previste commissioni.

Insomma, approcciarsi a questo mondo può essere affasciante ed aprire a molte opportunità, ma bisogna prestare comunque la massima attenzione. Il consiglio è di informarsi bene prima di cimentarsi in questa realtà.