DAZN, in arrivo rimborsi per migliaia di utenti: clamorosa decisione!

Sorprendente decisione dell’AGCOM arrivano i rimborsi per i clienti di Dazn che hanno riscontrato dei malfunzionamenti: scopriamo tutti i dettagli

Sono molti gli utenti che, fin dall’inizio del campionato, hanno registrato dei problemi con Dazn. Il alcuni casi il video si vede male e con ritardo, alcuni poi hanno lamentato malfunzionamenti con l’audio, con il buffering ripetuto fino ad arrivare al caricamento lento.

DAZN
Il logo della contestata piattaforma (via Screenshot)

La piattaforma in streaming che ha acquisito i diritti TV di serie A, già in passato, si è scusata con i suoi clienti ed aveva provveduto ai rimborsi per alcuni malfunzionamenti della quinta giornata del campionato. In base a quanto svelato da La Repubblica, per tale ragione dovrebbe arrivare una grande novità per gli utenti. La piattaforma in streaming, infatti, si doterà di uno speed test, che consentirà ai clienti di dare il proprio giudizio sulla qualità della loro connessione.

Dazn: importi e modalità di rimborso

DAZN
Il logo della piattaforma streaming tedesca (via Screenshot)

Lo speed test è un meccanismo che ci consente di calcolare la qualità di una connessione internet, in sostanza l’effettiva velocità di upload e download. Si tratta di un esame che registra la velocità con cui un modem si sincronizza con la rete a cui hai accesso. Sul web troveremo facilmente moltissime possibili modi per effettuarlo gratuitamente anche se ogni provider di servizi di connessione ne fornisce uno specifico per i suoi clienti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Twitch fa un grande regalo a tutti gli spettatori: delirio tra gli utenti

Solitamente si può scaricare anche direttamente sul nostro cellulare o tablet e con poche semplici mosse potremo renderci conto della qualità della nostra connessione internet.
Dunque, nel caso di malfunzionamenti di Dazn, nell’ipotesi di scarsa o cattiva qualità della connessione, la responsabilità ricadrà sulla società che vende l’abbonamento per collegarsi ad internet. Mentre, nel caso in cui, il test proverà una buona connessione ad internet la colpa ricadrà sulla piattaforma in streaming.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Sai quanto costa un biglietto per il Festival di Sanremo 2022?

La conferma ufficiale potrebbe giungere giovedì prossimo, durante la riunione con l’AGCOM che dovrebbe indurre anche Amazon Prime Video ad attuare il medesimo meccanismo  per TV, smartphone, tablet e PC. Dunque, nel corso della riunione, si deciderà pure sulle procedure da adottare per consentire agli abbonati a DAZN di fare richiesta di risarcimento. Requisiti indispensabile, però, è che la colpa ricada ovviamente sulla piattaforma in streaming. L’importo dovrebbe ammontare 7,50 euro circa per ogni turno settimanale del campionato.