Ischia, accoltellato durante una lite familiare: in manette un 25enne

Una lite familiare rischia di trasformarsi in tragedia ad Ischia. Infatti un uomo è stato accoltellato dal cugino: in manette un 25enne.

Ischia
Il coltello usato durante la lite (via Carabinieri di Napoli)

I carabinieri di Ischia hanno arrestato un giovane incensurato di 25 anni con l’accusa di tentato omicidio. Durante una lite familiare, il ragazzo ha accoltellato il cugino di 32 anni, anche lui incensurato. Adesso il 32enne si ritrova ricoverato in ospedale in gravi condizioni, dopo essere stato prontamente soccorso dagli operatori del 118.

Infatti proprio gli operatori dell’ambulanza hanno avvertito i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia dell’isola. Inoltre proprio le forze dell’ordine hanno constatato che prima dell’accoltellamento c’era stata una violenta lite familiare, esplosa per futili motivi in un’abitazione nel comune di Forio. L’uomo ferito adesso è ricoverato all’Ospedale Rizzoli.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Variante Omicron in Campania, De Luca: “Ormai è diffusa, serve prudenza”

Ischia, lite familiare rischia di finire in tragedia: 32enne in gravi condizioni

Ischia
L’episodio successo nell’isola partenopea (via Getty Images)

Una volta giunti sul posto, i Carabinieri della compagnia di Forio di Ischia hanno cercato di ricostruire quanto accaduto. Infatti stando alle indagini delle forze dell’ordine al culmine della lite il 25enne ha afferrato un coltello e ha colpito il cugino al fianco sinistro. Inoltre il fendente scagliato ai danni del 32enne avrebbe lesionato anche degli organi vitali.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, guasti sulla linea 1 della metro: forti polemiche dei cittadini

Così l’ambulanza ha trasferito l’uomo di 32 anni all’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza. Adesso le sue condizioni di salute sono giudicate gravi, con i medici che hanno trasferito l’uomo nel reparto di rianimazione. Il ferito adesso è in prognosi riservata. I carabinieri dell’arma, dopo aver completato le indagini, hanno deciso di arrestare il cugino di 25 anni che dovrà rispondere all’accusa di tentato omicidio.