Avicii, com’è morto il dj svedese che oggi avrebbe compiuto 32 anni

 Avicii oggi avrebbe compiuto 32 anni. Il dj svedese fu trovato morto nel 2018 a Mascate in Oman: le cause del decesso

avicii
Avicii (Fonte: Getty images)

Oggi Avicii avrebbe compiuto 32 anni, il dj fu trovato morto il 20 aprile 2018 a Mascate in Oman, all’età di 28 anni. Il corpo fu rinvenuto dalla sua agente Diana Baron. In base ad un comunicato diffuso dalla famiglia, pochi giorni dalla sua morte, sembrerebbe che il musicista sia morto suicida.
Non poteva più andare avanti. Voleva trovare pace. Tim non era fatto per quella macchina da business nella quale si è trovato coinvolto; era un ragazzo sensibile che amava i suoi fan ma evitava la ribalta“, queste le parole dei suoi cari.

Qualche settimana dopo la morte del dj, il sito TMZ aveva dichiarato che Avicii era morto per dissanguamento, a causa di tagli procurati con pezzi di vetro di una bottiglia. L’8 giugno 2018 è stato celebrato il suo funerale, a Stoccolma, in forma privata. Il musicista è attualmente sepolto nella parte meridionale di Stoccolma.

LEGGI ANCHE —> La Casa di Carta, in arrivo uno spin-off su Tokyo: la trama in anteprima

La brillante carriera di Avicii

avicii
Avicii (Getty Images)

Avicii cominciò la sua carriera mixando canzoni in cameretta e pubblicandole gratuitamente sul suo profilo di MySpace. Divenne ben presto uno dei produttori di musica dance più amati di sempre. Ha collaborato con grandi artisti di fama mondiale come Chris Martin, Madonna e David Guetta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Il Trono di Spade, la follia di Daenerys: le scene tagliate spiegano tutto

Il successo, a livello mondiale, viene definitivamente decretato nel 2011 quando pubblica Levels. Il singolo diventa un successo enorme ottenendo un disco di platino negli Stati Uniti d’America per aver venduto più di un milione di copie. Tra i suo brani più amati ricordiamo Wake me up e Hey brother, fino ad arrivare a Waiting for love. Oggi Google dedica all’artista il suo doodle, proprio sulle note di Wake me up, non a caso il singolo più amato di sempre del musicista.