Carta del docente in arrivo da metà settembre: a chi spetta e cosa prevede

Attraverso un avviso sul sito della carta del docente è stato comunicato che da metà settembre sarà attribuito il bonus Carta del docente.

carta docente
Scuola (Fonte: Pixabay)

Sul sito della carta del docente è comparso un avviso in cui si comunica che da metà settembre sarà attribuito il bonus Carta del docente. “A partire da metà settembre p.v. l’applicazione carta del docente sarà aperta per consentire la gestione del bonus. Si segnala che ai portafogli dei docenti saranno attribuiti anche i residui relativi all’anno scolastico 2020/2021″, si legge nel post.

Qualsiasi insegnante, dopo essersi munito di una utenza SPID, potrà richiedere il bonus dei 500 euro previsti per l’anno scolastico 2021-2022. I docenti che non sono riusciti a registrarsi sono invitati a indicare sempre il proprio codice fiscale ed il nome dell’Identity Provider presso il quale è stata attivata l’utenza SPID. Il bonus prevede la possibilità di spendere 500 euro in libri, riviste, pubblicazioni, anche in formato digitale, hardware e softwarecorsi di aggiornamento o di laurea inerenti il profilo professionale fino a biglietti per musei, concerti e teatri. Per controllare la cifra che spetta a ciascun docente è sufficiente consultare la composizione del proprio borsellino elettronico “attraverso specifica funzione di storico portafoglio

LEGGI ANCHE —> Covid in Italia, Rt ed incidenza in lieve calo: tutti i dati

Carta del docente: a chi spetta

carta docente
Foto Twitter

La carta docente è un bonus di cui potranno beneficiare anche gli appena ammessi in ruolo, oltre che tutti i docenti di ruolo delle scuole statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale. Il bonus spetta anche ai docenti che sono in periodo di formazione e prova e quelli dichiarati inidonei per motivi di salute.  Il bonus relativo all’anno 2020/21, il cui termine per usufruirne scade il 31 agostonon verrà attribuito ai docenti che avranno la retrodatazione giuridica al 1° settembre 2020.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Napoli, sequestrati 3 milioni di prodotti contraffatti: l’operazione

In tal caso è previsto solo quello relativo all’anno che sta per iniziare. Possono usufruire del bonus anche docenti in posizione di comandodistaccofuori ruolo o altrimenti utilizzati e quelli all’estero e delle scuole militari. I docenti assunti dalle Graduatorie Provinciali per le Supplenze non potranno beneficiare dei 500 euro, poiché assunti inizialmente a tempo determinato.