Inter, tutto fatto per il rinnovo di Lautaro Martinez: le cifre

Dopo un lungo tira e molla, l’Inter è riuscita a trovare un accordo con Lautaro Martinez. L’attaccante resta in nerazzurro.

Lautaro Martinez
L’argentino rinnova il suo contratto con i nerazzurri (Getty Images)

Era diventato uno dei casi dell’estate nerazzurra. Dopo la partenza di Lukaku per 115 milioni di euro, i tifosi interisti pensavano di dover salutare anche Lautaro Martinez. Nelle ultime settimane di mercato il pressing del Tottenham faceva presagire il peggio. D’altro canto i londinesi volevano sostituire il partente Kane proprio con l’argentino.

Leggi anche-> Formula 1, Kimi Raikkonen annuncia il ritiro a fine stagione

Sfumato l’affondo del Manchester City sul capitano degli Hotspurs, anche la presa sul numero 10 nerazzurro si è allentata. Questo ha permesso a Giuseppe Marotta di lavorare con maggiore tranquillità, in modo da definire con calma tutti i dettagli dell’affare. In questo modo Inzaghi avrà a disposizione un attaccante più sereno e ancora più motivato.

Inter, i dettagli del rinnovo di Lautaro Martinez

Lautaro Martinez
Il giocatore diventa uno dei più pagati nella rosa (Getty Images)

Come riporta calciomercato.com il giocatore si legherà ai nerazzurri fino al 2026. Deciso anche la cifra per l’ingaggio, ostacolo maggiore al rinnovo. Se in un primo momento la proposta da 4,5 milioni della dirigenza aveva fatto calare il gelo. Alla fine è stato decisivo il rilancio a 6,2 milioni, che lo pone ai vertici degli stipendi come SanchezVidal.

Leggi anche-> Calciomercato Napoli, ufficiale: c’è la firma sul rinnovo del contratto

I due cileni però godono dell’incentivo governativo, che permette alla società di risparmiare in termini di stipendio lordo. Inoltre il nuovo accordo prevede la rimozione della clausola da 111 milioni di euro. Segno che entrambe le parti vogliono continuare assieme un cammino molto lungo. L’argentino è stato decisivo nella gara contro l’Hellas Verona e punta ad essere il riferimento principale nel reparto offensivo. Dopo la vittoria dello scudetto e della Copa America, l’argentino ora vuole rifarsi anche in Champions League. La missione è semplice quanto impervia: superare la fase a gironi affrontando avversari del calibro di Real MadridShakhtar Donetsk. Per farlo servono anche e soprattutto i gol del Toro.