Preparato addensante richiamato dal mercato: contiene ossido di Etilene

Un preparato addensante è stato richiamato dal mercato a causa della presenza di ossido di Etilene: di quale si tratta

preparato addensante
Fonte: Pixabay

Il Ministero della Salute ha richiamato dal mercato  L’OV – Preparato addensante per prodotti da forno, appartenente al marchio Molino Rossetto. Si tratta dell’astuccio contenente tre buste da 7,5 grammi e unità di vendita EAN 8018211900301. Il motivo del richiamo è dovuto alla presenza di possibili tracce di Ossido di Etilene, nell’ingrediente farina di semi di carrube. Il Ministero dunque invita coloro i quali avessero acquistato il prodotto di non consumarlo e riportarlo al punto vendita per il rimborso. Di seguito sono indicati i numeri di lotto ritirati e la relativa scadenza, indicati nel sigillo di chiusura:                                                                                          L21 061 – TMC: 02/07/2022
L20 267 – TMC: 23/01/2022
L20 181 – TMC: 29/10/2021
L20 163 – TMC: 11/10/2021

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Napoli, ufficiale: c’è la firma sul rinnovo del contratto

Preparato addensante e possibili tracce di Ossido di Etilene

preparato addensante
Fonte: Ministero della Salute

L’ossido di etilene è un gas disinfettante usato prevalentemente per sterilizzare materiali e dispositivi medici e chirurgici. Tuttavia nel lungo periodo e ad alti dosaggi, la sostanza chimica può essere cancerogena, mentre in piccole quantità non arreca nessun danno per il nostro organismo. L’Europa ha abolito la sua applicazione per gli alimenti e viene usato quasi esclusivamente per evitare la formazione di muffe. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Meteo, torna l’anticiclone: ancora bel tempo e giornate estive

Sono molti gli alimenti che potrebbe contenere piccole dosi di ossido di etilene. Tra cui farina di semi di carrubegomma di guar, semi vegetali, prodotti da forno, cereali, riso, legumi, frutta secca, prodotti ortofrutticoli, prodotti a base di semi vegetali, erbe e spezie, caffèverdura disidratata. Inoltre, l’ossido di etilene è pericoloso in casi di inalazione; l’esposizione prolungata a questa sostanza, per diversi minuti, potrebbe causare mal di testa e confusione seguiti da convulsioni, fino a colpi apoplettici e coma nel caso di un’esposizione più prolungata.