Capri, rissa all’hotel Quisisana: chi sono i sei denunciati

Capri, la rissa all’esterno dell’hotel Quisisana ha portato a sei denunce e al Daspo urbano. Cosa è successo di preciso in questa notte.

Capri
Rissa a Capri: hotel Quisisana (screenshot video)

Ieri sera l’isola di Capri ha assistito ad un’autentica rissa da bar. Protagoniste due comitive di giovani al Quisisana, noto albergo e ritrovo per gente facoltosa e del mondo dello spettacolo. All’esterno del locale sono volate le mani, tra le grida dei presenti e di alcune delle compagne dei soggetti coinvolti.

La scena è stata ripresa da alcuni telefonini e messa in rete. Il consigliere Borrelli commenta così l’accaduto: “Immagini desolanti di un’ennesima rissa tra giovani. Quanto successo ieri a Capri è vergognoso, infanga l’isola e la sua reputazione. Chiedo che le autorità si attivino al più presto per individuare i responsabili”.

LEGGI ANCHE –> Capri, in vendita la villa in cui ha vissuto Totò: il prezzo è sorprendente

Capri, scattano le denunce per i responsabili

Capri
(Foto: Carabinieri di Napoli)

Nel frattempo le autorità hanno già individuato i responsabili. Si tratta di sei persone, di età compresa tra i 26 e i 40 anni. Tutti sono incensurati e per loro è scattata la denuncia. Diverse le professioni: alcuni sono studenti, altri liberi professionisti. È possibile inoltre che scatti anche il Daspo urbano nei loro confronti. L’episodio è dovuto ad un diverbio in strada, proseguito poi nei pressi del noto hotel. I partecipanti sono entrati nel Quisisana, afferrando alcune sedie presenti sulla terrazza.

LEGGI ANCHE –> Costiera Amalfitana, bomba d’acqua: case evacuate e sirene per i turisti

I coinvolti nella rissa hanno utilizzato le sedie per colpire gli altri, lanciandosele contro e spedendo i tavolini per aria. Le guardie giurate presenti hanno chiamato le forze dell’ordine, intervenute quanto prima sul posto.

Sgomento tra popolazione e turisti: l’albergo è conosciuto per essere molto apprezzato da vip e personaggi molto noti. Aumentano gli episodi di violenza nelle notti della movida: dai centri napoletani e campani fino a quelli delle altre grandi città italiane.