Costiera Amalfitana, bomba d’acqua: case evacuate e sirene per i turisti

Un violento nubifragio ha colpito la Costiera Amalfitana: molta paura e disagi. Danni a Minori, Ravello ed Atrani: cosa è successo.

costiera amalfitana
Bomba d’acqua (Pixabay)

Nel pomeriggio di ieri si è abbattuta una bomba d’acqua sulla Costiera Amalfitana. A Minori c’è stata una grossa frana che ha invaso l’area di Villamena, pertanto il sindaco Andrea Reale ha predisposto l’evacuazione delle case ai piani bassi di alcune palazzine. Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco e grazie anche al lavoro del distaccamento di Nocera Inferiore, sono riusciti a mettere in sicurezza la zona. Il sindaco di Minori ha dichiarato all’AGI: “Il Comune di Minori ha predisposto, con Vera Corbelli dell’Autorità di Bacino distrettuale dell’Appennino meridionale, uno studio particolareggiato, partito già otto mesi fa, per poter stabilire quali sono le condizioni per convivere con il rischio colata fango che investe Minori. Contiamo di finire in brevissimo tempo questo studio e poi essere finanziati per un piano di preallertamento e monitoraggio con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

LEGGI ANCHE –> Meteo, l’Italia è spaccata in due: previsioni e temperature

Bomba d’acqua in Costiera Amalfitana

Meteo
(Getty Images)

Ad Atrani c’è stata grande paura: il torrente Dragone era in piena e ha trasportato nel suo tragitto fango e detriti. Sono state fatte suonare le sirene per avvertire i turisti dello stato di emergenza. Il sindaco Luciano De Rosa Laderchi ha dichiarato all’AGI: “Abbiamo avuto una semialluvione. Per la pioggia battente il fiume Dragone è uscito dall’alveo, è sceso per via dei Dogi, che intanto avevamo già provveduto a sgomberare dalle auto parcheggiate perché ai primi segnali abbiamo subito allertato il paese e la strada era vuota e l’acqua è potuta scendere”

LEGGI ANCHE –> Torre Annunziata, raid e agguati di camorra: appello alle istituzioni

A Ravello, invece, c’è stato uno smottamento nella zona Casa Rossa che ha creato un fiume di fango in alcune strade del paese. Questo fiume di fango e detriti ha poi raggiunto Minori. Un’altra frana c’è stato nella zona di Santa Chiara.