Eva Henger ha rischiato di morire: ricoverata d’urgenza in ospedale

Eva Henger è stata portata d’urgenza al pronto soccorso: l’attrice ha rischiato di morire. La figlia Mercedesz non si è presentata da lei.

Eva Henger
(Foto: Mediaset Infinity)

Eva Henger è stata ricoverata in ospedale a causa di un attacco di panico particolarmente violento. L’attrice si è raccontata durante un’intervista a OggiIl malore è avvenuto questa estate quando è stata portata d’urgenza al Pronto Soccorso. L’attrice soffre di attacchi di panico e, alla base del suo malessere, pare ci siano alcuni eventi traumatici vissuti in passato. In primis la morte del compagno Riccardo Schicci nel 2012: “Avevo assistito alla fine di quest’uomo che aveva contato tanto per me e per i miei figli. E quando dico fino all’ultimo, intendo, fino all’ultimo saluto, quando chiudono e inchiodano la bara: una cosa che sconsiglio a chiunque perché resta un trauma difficile da elaborare. Be’, da lì in poi ho cominciato a fare fatica: mi venivano questi attacchi, ma poi riuscivo a farli passare. La Henger però ha vissuto anche un’altra esperienza traumatica, la morte dell’autista Janosh colto da un malore in macchina. L’attrice ha raccontato: “Janosh mi è morto tra le braccia. E’ stato terribile. Appena chiudevo gli occhi rivedevo la scena, sentendomi impotente”.

LEGGI ANCHE –> Can Yaman beccato in vacanza: incontro con un altro vip, cosa c’è dietro?

Il malore di Eva Henger

Eva Henger
(Foto: account Instagram di Eva)

Eva Henger ha raccontato a Oggi del grave crollo che ha avuto: “Ho iniziato a sentire il cuore battere, soffro di extra-sistole, poi ho cominciato ad avere un dolore fortissimo al petto e ad avere difficoltà di respiro. Inizio a tossire e mi sento svenire: ho pensato mi stesse accadendo quello che era accaduto a Janosh. Ero convinta di morire e a quel punto mio marito mi ha portata in ospedale”. Una volta arrivata in ospedale: Mi hanno messo su una sedia a rotelle, mi hanno fatto respirare in una specie di busta di plastica, hanno cercato di fermare le convulsioni che avevo. I medici hanno tentato di calmarmi ma dopo un’ora l’attacco di panico è ritornato e a quel punto mi hanno dato dei farmaci e solo dopo 10 ore ho iniziato a stare meglio. Gli attacchi di panico fanno un lavoro terribile sull’organismo, per giorni sono stata uno straccio: è come se avessi avuto un infarto”.

LEGGI ANCHE –> Sophie Codegoni, attacco all’ex: “Ne riparliamo al Grande Fratello”

In ospedale con Eva c’erano il marito Massimo Caroletti e la figlia Jennifer che – racconta Eva – “piangeva a dirotto”. Grande assente la figlia Mercedesz con cui da tempo Eva non ha contatti. Nemmeno dopo questo brutto episodio si sono sentite. La Henger infatti ha detto: “Purtroppo non c’è rapporto. Non mi ha cercato, ma io ci sono e ci sarà sempre per lei. E’ mia figlia, se avesse bisogno di me sa dove trovarmi“.