Buoni libro a Napoli, partite le prenotazioni: come richiederli

Buoni libro a Napoli: dal 23 agosto sono partite le prenotazioni dei libri di testo. Procedure informatiche semplificate.

Buoni libro
(Getty Images)

Mancano solo tre settimane all’inizio della scuola. In Campania la prima campanella suonerà mercoledì 15 settembre. Ma è tutto pronto? Per coloro a cui spettano i buoni libro c’è una data: dal 23 agosto i genitori degli alunni delle scuole primarie potranno recarsi presso una delle librerie accreditate con il Comune di Napoli per prenotare e/o ritirare i libri di testo. I Sistemi Informativi del Comune di Napoli hanno già caricato circa 40.000 cedole in formato elettronico.

LEGGI ANCHE –> Napoli, tutti gli open day per i vaccini in programma nei prossimi giorni

Buoni libro: come richiederli

buoni libro
(Getty Images)

Per ricevere i libri di testo gratuitamente basterà esibire la tessera sanitaria dell’alunno e un documento di riconoscimento. Il Comune di Napoli ha dematerializzato il processo di richiesta dei buoni libro. La procedura, infatti, è stata informatizzata grazie a un’intesa con ALI e Confcommercio. L’assessore all’istruzione Annamaria Palmieri e l’assessore all’informatizzazione Donatella Chiodo hanno fatto sapere: “Le librerie accreditate aderenti all’ALI si sono impegnate a rendere ancora più semplice la procedura sia in fase di prenotazione che in fase di consegna dei libri e devo ringraziarle come ringrazio l’Area educazione del Comune ed il Servizio Rapporti con le scuole statali, che in questi anni hanno fatto un lavoro immenso. Soltanto alcuni anni fa le cedole venivano distribuite attraverso le segreterie delle scuole, ancora in un formato cartaceo da compilare manualmente e questo comportava che la fornitura dei testi, nella migliore delle ipotesi, avvenisse nei primi giorni di novembre. Con la nostra amministrazione abbiamo messo in campo un progressivo intervento di modernizzazione“.

LEGGI ANCHE –> Reddito di Cittadinanza, che sorpresa: arriva il triplo pagamento!

Palmieri e Chiodo hanno, inoltre, dichiarato: “Dall’anno scorso abbiamo sperimentato con successo il ricorso in formato elettronico e quest’anno tutte le operazioni potranno iniziare dal 23 agosto : siamo sicuri che, con la collaborazione di tutte le componenti coinvolte, l’obiettivo “torniamo a scuola con i libri” da quest’anno diventerà una splendida realtà”.