Gino Strada è morto a 73 anni: aveva problemi al cuore

Il fondatore di Emergency Gino Strada è morto oggi all’età di 73 anni. Soffriva di problemi al cuore.

Gino Strada
Gino Strada – medico, filantropo, attivista e fondatore dell’ONG Emergency (Getty Images)

È morto, oggi, all’età di 73 anni il filantropo fondatore di EmergencyGino Strada. La notizia è stata data dal Corriere della Sera. Strada aveva problemi di cuore e nelle ultime settimane aveva già annullato degli impegni. Proprio questa mattina era stato pubblicato su La Stampa un articolo scritto da lui sulla situazione in Afghanistan.

LEGGI ANCHE –> Covid, fuga del virus dal laboratorio di Wuhan: l’Oms indaga

Morto Gino Strada, fondatore di Emergency

Gino Strada
Gino Strada (Getty Images)

Il fondatore di Emergency è nato a Sesto San Giovanni, provincia di Milano, il 21 aprile 1948. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università Statale di Milano e specializzato in Chirurgia d’Urgenza. Ha ampliato la sua formazione negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Sud Africa. Nel 1988 prende la decisione di dedicare ai feriti di guerra la sua esperienza in chirurgia d’urgenza.

LEGGI ANCHE –> Cashback, in arrivo i rimborsi: tutte le date di accredito

Fino al 1994 ha lavorato nella Croce Rossa Internazionale in Pakistan, Etiopia, Tailandia, Afghanistan, Perù, Gibuti, Somalia, Bosnia. Dopo le esperienze in questi Paesi, Gino Strada, insieme alla moglie Teresa Sarti e alcuni colleghi, a fondare l’ONG EmergencyDal sito emergency.it: EMERGENCY è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. EMERGENCY promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Ad oggi Emergency ha curato 11 milioni di persone nel mondo. L’ONG fondata da Gino Strada opera attualmente in Afghanistan, Iraq, Repubblica Centroafricana, Sierra Leone, Sudan e Italia. Oltre a fornire assistenza completamente gratuita e senza alcuna discriminazione politica, ideologica o religiosa, Emergency si occupa anche di formare il personale locale. Questo in un’ottica di consentire ai Paesi in cui opera di raggiungere la completa autonomia operativa.