Rosa Perrotta, ore da incubo: il figlio finisce in pronto soccorso

Rosa Perrotta e il compagno Pietro Tartaglione hanno vissuto delle ore di grande paura. Il figlio Ethan è andato in pronto soccorso.

Rosa Perrotta
L’ex tronista ed influencer Rosa Perrotta (Foto: Instagram)

Rosa Perrotta, ex tronista Uomini e Donne, è insieme al compagno Pietro Tartaglione dal 2017. La coppia ha un figlio, Domenico Ethan, che ha da pochissimo compiuto due anni e sono in attesa del secondo figlio, un altro maschietto che chiameranno Mario Achille. Rosa e Pietro sono due genitori molto attenti al piccolo Ethan ma Rosa, in particolare, è molto apprensiva soprattutto quando in gioco c’è la salute del figlio. Quanto accaduto nelle scorse ore la avrà sicuramente messa alla prova: di ritorno dalle vacanze Ethan è stato male e si sono recati con urgenza in ospedale.

LEGGI ANCHE –> Uomini e Donne, matrimonio da favola: succede tutto in un giorno speciale

Rosa Perrotta, ore di apprensione

Rosa Perrotta
La famiglia di Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione (Foto: instagram)

Rosa e Pietro avevano trascorso dei giorni di vacanza in Sicilia con il loro piccolo Ethan, ma il ritorno è stato terribile. L’influencer, dopo molte ore di assenza sui social, ha pubblicato delle instagram stories in cui ha raccontato le ore da incubo che hanno vissuto. “È stata la nottata più brutta della nostra vita da quando lui è nato. La più spaventosa”. Dalla Sicilia i tre hanno preso un aereo per Napoli, ma già prima di partire Ethan appariva stanco e privo di appetito. Una volta atterrati a Napoli, “mentre recuperavamo i nostri bagagli, ha cominciato a collassare. Era bollente. Siamo corsi direttamente al pronto soccorso” racconta. I medici hanno diagnosticato al piccolo una “febbre da gola” e gli hanno fatto un’iniezione di cortisone dopo di che Rosa e Pietro sono tornati a casa con Ethan con la raccomandazione di monitorare la temperatura. Il peggio, però non era ancora passato.

LEGGI ANCHE –> Elena D’Amario, addio alla danza: il nuovo debutto

Una volta tornati a casa, una volta terminato l’effetto del cortisone, Rosa racconta: “ha avuto una crisi isterica. Io piangevo disperata perché non riconoscevo mio figlio. Intrattabile a livelli mai visti”. La Perrotta, temendo che il figlio avesse subito dei danni cerebrali, ha chiamato il 118 ed il bambino è tornato nuovamente in pronto soccorso. Qui il medico ha spiegato a Rosa e Pietro che probabilmente è stato un effetto collaterale del cortisone che era stato necessario somministrare al bambino. Dopo qualche ora Ethan si è calmato e i genitori hanno tranquillizzato tutti sui social: il piccolo ora sta bene.