Giugliano, sorpresa a spacciare: i carabinieri arrestano pusher 34enne

I carabinieri di Pozzuoli hanno arrestato una donna di 34 anni a Giugliano. Infatti le forze dell’ordine hanno sorpreso la pusher a spacciare.

Giugliano
Foto di repertorio (via Carabinieri di Napoli)

Nella giornata di ieri i Carabinieri della compagnia di Pozzuoli hanno sorpreso una donna di 34 anni mentre spacciava. Infatti la signora, già nota alle forze dell’ordine, è stata presa in arresto con le accuse di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Il blitz delle forze dell’ordine è avvenuto a Giugliano, in provincia di Napoli.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Castello di Cisterna, arrestati due esponenti del clan D’Ambrosio

Al momento della perquisizione i militari erano impiegati nel servizio di anti droga nella vicina Licola Mare di Pozzuoli. Proprio durante il servizio, la 34enne è stata notata mentre cedeva un involucro contenente cocaina ad un cliente. Dopo il fermo è arrivata la denuncia alla Procura della Repubblica anche per colui che aveva acquistato la dose di stupefacente.

Giugliano, blitz dei carabinieri: arrestata donna di 34 anni

Vesuvio
Le forze dell’ordine a lavoro sul territorio napoletano (Screenshot Carabinieri Napoli)

Dopo aver notato il movimento della donna, i carabinieri della compagnia di Pozzuoli hanno deciso di perquisire la donna. In seguito alla perquisizione, infatti, la 34enne era in possesso di altre dosi di sostanze stupefacenti. Ovviamente dopo essere stata colta sul fatto, i carabinieri hanno deciso di estendere la perquisizione all’abitazione della pusher.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Pompei, barista schiaffeggiato per un caffè: “Ti spacco la faccia”

Giunti nella casa della 34enne, infatti, i carabinieri hanno trovato e sequestrato 21 grammi e mezzo di cocaina, 5 grammi di hashish, 1 bilancino di precisione. Ma non solo, all’interno della casa c’era anche del materiale per il confezionamento della droga e 440 euro in contanti. Proprio la somma di denaro rinvenuta era frutto dell’attività illecita della spacciatrice. Infatti il denaro era nascosto all’interno di un comodino della camera da letto. Adesso la donna è agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.