Gino Paoli sta ancora male: costretto ad una decisione drastica

Gino Paoli non sta bene tanto da dover decidere di prendere una decisione davvero drastica: la situazione e le condizioni del cantante.

Gino Paoli
Gino Paoli durante un concerto (via social)

L’artista ha comunicato di soffrire di una labirintite acuta. Per chiunque non sapesse cos’è questa malattia, si tratta di un’infiammazione della zona dell’orecchio interno che si chiama labirinto. Un problema che sta costringendo il cantante a stare lontano dai palchi dopo il periodo di stop forzato causato dalla pandemia.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

L’uomo, al momento, non ha rilasciato comunicazioni ufficiali. Il suo staff ed i suoi social, per ora, non hanno minimamente accennato a novità circa le sue condizioni. L’unica cosa certa è che l’artista ha dovuto prendere una decisione drastica, anche se probabilmente a malincuore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Loredana Bertè al vetriolo contro le fake news: “Ne sono vittima”

Gino Paoli: la decisione drastica

Gino Paoli
Una foto del noto cantante (via social)

Dalla metà del mese di luglio, il cantante ha pian piano cancellato tutti gli eventi in questo periodo. Nelle ultime ore, ad esempio, ha annullato un altro concerto: l’uomo avrebbe dovuto esibirsi domenica 8 agosto al 42° Festival della Versiliana. La fondazione ha prontamente inviato all’artista i più sinceri auguri di pronta guarigione. Si informa, inoltre, che sarà possibile chiedere il rimborso dei biglietti dell’evento cancellato entro il 23 agosto.

LEGGI ANCHE >>> Malore per Gaetano Curreri: è ricoverato, possibile ictus

In precedenza, poi, l’uomo ha dovuto far rinviare a settembre la data del 26 luglio con Danilo Rea all’Arena San Domenico di Forlì. Ancor prima, Gino Paoli non ha potuto prendere parte ad un altro appuntamento: la serata finale di Umbria Jazz 21 dello scorso 18 luglio all’Arena Santa Giuliana. Prima ancora, infine, aveva dovuto rinunciare anche all’evento organizzato il 12 luglio all’Auditorium Parco della Musica, rinviato a data da destinarsi.