Campania, nuova ordinanza: dall’obbligo di mascherina ai rientri dall’estero

La Regione Campania pubblica una nuova ordinanza sul proprio sito. Le misure riguardano anche l’utilizzo delle mascherine.

Campania
Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania (via screenshot)

Con l’arrivo del mese di agosto la Campania adegua le sue normative ai provvedimenti nazionali. La nuova ordinanza, la n.21 del 31 luglio, introduce alcune novità importanti in tema di movida, spettacolo e rientri dall’estero. Alcuni articoli interessano anche lo spinoso tema delle mascherine.

Leggi anche-> Rischio zona gialla ad agosto, quali sono le regioni più interessate

Riguardo all’utilizzo di queste ultime, il Governatore Vincenzo De Luca non cambia la sua decisione. I cittadini campani, quindi, dovranno utilizzare i dispositivi di protezione quando non sia possibile garantire un adeguato distanziamento. La misura vale anche all’esterno nel caso ci siano degli assembramenti come parchi e altri luoghi di incontro.

Campania, le norme per movida e spettacoli

Campania
La movida in Campania è tenuta sotto controllo (foto Facebook Francesco Emilio Borrelli)

Norme stringenti sono previste anche per i frequentatori della movida. Continua infatti il divieto di consumazione dalle 22 alle 6 negli spazi antistanti i luoghi pubblici come parchi, ville, piazze e centri commerciali. Le consumazioni saranno ammesse, a patto che le persone restino sedute al proprio tavolo. In ogni caso non saranno ammessi sovraffollamenti o assembramenti nei pressi di tali luoghi.

Leggi anche-> Abbronzatura più duratura: basta mangiare questa spezia

Disposizioni importanti arrivano anche per il mondo dello spettacolo. In caso di concerti o di qualsiasi evento aperto al pubblico è subordinato ad opportune verifiche e disposizioni da parte delle autorità. Saranno loro infatti a stabilire la capienza e le varie misure da adottare, in modo da evitare assembramenti anche in prossimità dei luoghi deputati ad ospitare gli spettacoli. Infine ci sono disposizioni specifiche per chi transiterà per l’aeroporto di Capodichino. I passeggeri dovranno infatti sottoporsi a tampone qualora non rientrino nel regime di quarantena previsto dall’Ordinanza del Ministero della Salute. I controlli verranno attuati grazie ad un coordinamento di Gesac Spa, Unità di Crisi e Asl Napoli 1 in conformità all’ordinanza 20/2021 e al DPCM del 17 giugno. La precedente ordinanza resta confermata per quanto non presente nel provvedimento.