Divieto di balneazione a Napoli e provincia revocato per alcune spiagge

Divieto di balneazione a Napoli, l’Arpac ha effettuato nuovi rilievi e alcuni divieti sono stati rimossi: quali sono i tratti di mare

Divieto di balneazione
Screen YouTube

L’Arpac aveva comunicato che in base ai rilievi effettuati in tratti di mari delle spiagge napoletane vigeva il divieto di balneazione. Ad aprile il Comune aveva emanato l’ordinanza in base ai dati dell’Agenzia Regionale della Protezione Ambientale per quali spiagge era possibile tuffarsi e quali no, ma ora alcune che erano state bocciate hanno avuto il via libera.

Sono stati fatti dei prelievi suppletivi. In cinque tratti napoletani su otto sono stati riscontrati i rientri nei valori consentiti e così è arrivato l’ok per Punta Nera, Capo Posillipo, Posillipo, Donn’Anna e Lungomare Caracciolo. 

Dei nuovi prelievi erano stati svolti tra il 19 e il 20 luglio anche nei comuni di provincia come a Portici (ex bagno Rex), Torre annunziata nel tratto di Villa Tiberiade fino a Eboli nel tratto Nord foce Sele. In questo caso i valori riscontrati erano oltre i limiti di legge ma fa sapere l’Arpac che probabilmente erano dovuti a “fenomeni di inquinamento temporanei, in seguito al verificarsi di piogge che mettono in crisi i sistemi di gestione delle acque reflue”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, il 99% dei morti non era vaccinato: i numeri che spaventano

Divieti rimossi in tratti di Provincia

Napoli
Screenshot YouTube

Gli ultimi prelievi sono datati 26 luglio e per i suddetti cinque degli otto tratti di mare del Comune di Napoli bocciati, i valori sono rientrati così come in altri Comuni. C’è infatti il via libera alla balneazione anche per la Spiaggia Romana Colonia Vescovile e Spiaggia Romana – Lido PS di Bacoli. Sempre nella zona flegrea i valori sono calati anche nel tratto Stazione Marina di Licola rientrante nel Comune di Pozzuoli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Monete rare, questa vale tantissimo: puoi trovarla in casa!

Non hanno superato di nuovo i test dei prelievi delle spiagge di Torre Annunziata e Portici dove “persistono delle criticità” e in questi tratti saranno necessari ulteriori approfondimenti. Infine si attendono ancora i risultati dei prelievi per le acqua di Capaccio e Paestum.