Spiagge balneabili a Napoli, l’ordinanza del Comune: quali sono

Spiagge balneabili a Napoli, dopo le analisi dell’Arpac il Comune rende noto quali sono le spiagge con una buona qualità dell’acqua

Spiagge balneabili a Napoli
Spiaggia lungomare Napoli (screen YouTube)

Anche se il meteo suggerisce altro con una condizione molto più simile all’autunno, è prossima l’estate e il Comune di Napoli ha reso noto quali sono le spiagge dove da sabato 1 maggio al 30 settembre sarà possibile tuffarsi. Sono dieci gli arenili che hanno superato il test di balneabilità: per otto la qualità dell’acqua è eccellente, buona per gli altri due.

Di misurare la qualità si occupata l’Arpac, l’agenzia regionale della protezione ambientale. Resta fuori come lo scorso anno la spiaggia di Coroglio a Bagnoli. Va comunque specificato che gli arenili che ora hanno ottenuto l’ok potrebbero subire dei dietrofront se nel corso di nuovi rilievi i dati non dovessero essere positivi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Campania in zona gialla: oggi la decisione della Cabina di Regia

Spiagge balneabili a Napoli, no a Pietrarsa

Screen YouTube

Sono in tutto dieci spiagge che hanno ottenuto il via libera e per otto la qualità è ritenuta “eccellente”. Non tradisce il proprio nome e tra queste c’è la spiaggia di Marechiaro, poi la baia di Trentaremi e Nisida, Posillipo, Capoposillipo e Puntanera, Donn’Anna e via Partenope, una delle più affollate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Concorsi pubblici 2021, disponibili oltre 100mila posti: quali sono i bandi

Vicino a quella di via Partenope via libera anche per le spiagge di via Caracciolo e piazza Nazario Sauro, anche se sono posto su un gradino inferiore e la qualità è ‘solo’ buona. Divieto di balneazione per la spiaggia di Pietrarsa, al confine tra il quartiere San Giovanni a Teduccio e Portici. No alla balneazione anche per le aree portuali e le protette come la zona militare di Nisida, i porto di Bagnoli e di Mergellina e di Napoli. Tra le aree protette interdette c’è la Gaiola.