Andrea Cerioli si sfoga: “Quel problema non tocca soltanto le donne”

Andrea Cerioli si sfoga in una lunga intervista. L’ex naufrago ha portato a galla una problematica cara soprattutto al mondo femminile.

Andrea Cerioli
Andrea Cerioli si sfoga su una recente questione (via Screenshot Mediaset)

I programmi lo hanno consacrato nel mondo dello spettacolo. Ma adesso Andrea Cerioli punta a voltare pagina e concentrarsi sulla famiglia. Tanti sono stati i reality ai quali ha partecipato, iniziando la sua avventura come corteggiatore a Temptation Island.

Leggi anche-> Luciana Littizzetto di nuovo in ospedale: cosa le è successo

Successivamente è approdato alla 13esima edizione del Grande Fratello, senza farsi mancare anche un passato sul trono di Uomini e Donne. Il grande successo è arrivato dall’ultima edizione dell’Isola dei Famosi, nella quale ha affrontato la dura realtà dell’Honduras per ben 80 giorni. Alla fine si è classificato terzo.

Andrea Cerioli, il duro sfogo dell’influencer

Andrea Cerioli
Il naufrago durante l’esperienza all’Isola di Palapa (via Screenshot)

Non tutto però è andato in modo liscio. A Vanity Fair il 32enne racconta di come anch’egli è stato vittima di bodyshaming: “Ormai ho miei muri di difesa ben costruiti. Le critiche che ho ricevuto, però, mi hanno fatto riflettere. Dappertutto c’era chi criticava la mia forma fisica. Durante il lockdown le palestre erano chiuse e ho preso 15 kg. Quando è arrivata la chiamata per l’isola ho avuto pochissimo tempo per prepararmi“.

Leggi anche-> Uomini e Donne, scelta tronista transgender: è la prima volta nella storia

E i commenti sgradevoli non si sono fatti attendere: “Non mi fanno piacere anche se io so come affrontarli. Mi spiace, però, se a riceverli fosse un ragazzino. Il bodyshaming è di certo un problema che riguarda soprattutto le donne ma nel mio caso può toccare anche un uomo. Nessuno può permettersi di giudicare un altro. La risposta da dare è chissenefrega“. E sulle problematiche maschili dice: “Io credo che un uomo abbia il diritto di piangere. Ti permette di esternare un sentimento, di essere te stesso. L’uomo può essere il più romantico o quello che si commuove di più. E poi odio chi dà per scontato che le cose in casa le deve fare solo la donna. Io e la mia compagnia ci dividiamo i compiti“.