Napoli, Mertens operato in Belgio! Cosa è successo

Dries Mertens ha subìto un intervento in queste ore in Belgio: perché l’attaccante è stato operato? Cosa gli è successo?

Mertens
Dries Mertens, attaccante del Napoli (Getty Images)

Il centravanti del Napoli, reduce dalla sconfitta del suo Belgio negli Europei contro l’Italia, ha dovuto subire un’operazione nella giornata odierna. Il numero 14 ha disputato solo una ventina di minuti della seconda frazione di gioco del match. Ha fatto il suo ingresso al 69′ prendendo il posto di Tielemans.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

Le sue condizioni di salute del calciatore, però, non sembravano preoccupanti, tanto da non rientrare tra i profili a rischio per il match. Chi ha visto la partita sicuramente non avrà notato nulla di strano. Nelle scorse ore, però, il Napoli ha fatto sapere che l’attaccante si è sottoposto ad un intervento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia-Spagna, non giocherà la semifinale: assenza a sorpresa

Dries Mertens operato in Belgio: le sue condizioni

Mertens
Dries Mertens, attaccante del Napoli (Getty Images)

“Dries Mertens in giornata si è sottoposto in Belgio ad intervento di stabilizzazione della spalla sinistra da parte del dott. Declercq e sotto la supervisione del dott Canonico”, si legge nella nota pubblicata sul sito ufficiale del Napoli. Un’operazione che, quindi, riguarda la spalla che tanto lo ha fatto penare nel recente passato.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, arriva l’annuncio del giocatore sul suo futuro

I tifosi del Napoli, infatti, ricorderanno il lungo periodo di assenza del centravanti proprio a causa di quella spalla. Ora l’attaccante dovrà osservare un periodo di riposo che varia dalle due alle tre settimane. Solo in seguito, poi, potrà iniziare il periodo riabilitativo al termine del quale potrà inserirsi nuovamente in gruppo e conoscere il nuovo mister, Luciano Spalletti. Stando a quanto riferisce l’edizione online de Il Mattino, Dries Mertens svolgerà le terapie in ritiro, a Dimaro, con il resto della squadra. La sua presenza in un periodo di transizione in panchina tanto importante non può certamente mancare.