Movida violenta in Campania: risse e feriti a Benevento e Caserta

Con l’allentarsi delle restrizioni ritornano le violenze durante la movida. Gravi episodi sono avvenuti a Benevento e Caserta.

Movida
Episodi violenti nel weekend in Campania (Image by Ira Lee Nesbitt from Pixabay)

Quello appena concluso è stato un weekend all’insegna della violenza nei luoghi della movida. A Benevento a farne le spese è un giovane di 19 anni di San Giorgio la Molara, che si trovava con un’amica nei pressi di Piazza Piano di Corte. Il ragazzo è stato aggredito con calci e pugni e schiaffi, riportando anche dei tagli alle mani mentre cercava di difendersi.

Leggi anche-> Novara, il camionista al telefono: “È successo un casino”

Sul posto sono arrivati i sanitari, prestando soccorso al ragazzo. Presenti anche la Polizia di Stato e la Municipale, che hanno analizzato anche le telecamere di videosorveglianza per individuare i responsabili. Dura la replica di Clemente Mastella, primo cittadino del capoluogo sannita: “Se dovessero ripetersi episodi simili, userò i miei poteri per chiudere alcune zone della movida“.

Movida, episodio violento anche a Caserta

Movida
L’intervento degli agenti ha evitato il peggio (via Polizia di Stato)

Anche a Caserta la vita notturna ha visto molto movimento. Due ragazzi di 16 e 24 anni, già noti alle forze dell’ordine, hanno aggredito diversi coetanei. Coinvolto anche un gestore di un locale nel centro storico. Per quest’ultimo è stato necessario applicare almeno 20 punti di sutura. Il 24enne dovrà anche rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, avendo lanciato una transenna verso le forze dell’ordine: il minorenne è accusato invece di danneggiamento e lesioni.

Leggi anche-> Poggiomarino, 15enne alla guida inseguito dai carabinieri: c’è un ferito

Sin dall’inizio della serata sono arrivate diverse segnalazioni di episodi violenti: in varie vie e piazze della città sono state segnalate risse. Ad attirare l’attenzione è stata l’azione dei due ragazzi, che hanno aggredito il gestore di un locale per futili motivi. Il reparto Volanti della Polizia ha accertato che è stato il 16enne a ferire l’uomo dopo che questi gli aveva intimato di non disturbare i clienti. Dopo una breve colluttazione con le forze dell’ordine, gli agenti sono riusciti a fermarli ed impedire il ripetersi di altri episodi di violenza.