Luca Barbareschi sorprende tutti: “Ho deciso, niente eredità ai miei figli”

Luca Barbareschi lascia di stucco quando svela in televisione qual è la decisione presa e a chi invece lascerà ogni bene

Luca Barbareschi
Luca Barbareschi (Getty Images)

La ricchezza di Luca Barbareschi non passerà ai figli. Nessuno di loro godrà dell’eredità dell’attore e produttore cinematografico nonché ex deputato alla Camera. Ieri a La Vita in diretta il 64enne ha fatto la rivelazione che ha lasciato i più a bocca aperta e ha spiegato anche i motivi.

Una scelta ponderata che ha come motivo l’educazione dei cinque figli. L’uomo è infatti padre di quattro femmine e un maschio nati da due relazioni: Beatrice, Angelica ed Eleonora dal primo matrimonio con Patrizia Fiachini mentre Maddalena e Francesco Saverio sono nate relazione con l’attuale compagna, Elena Monorchio.

Ma oltre a loro esiste anche un sesto figlio che vive negli Stati Uniti, nato da una relazione avuta molti anni fa quando era giovane. L’educazione che hanno avuto i figli, il padre vuole dargliela ancora e per tale motivi non lascerà nulla a loro. Devono cavarsela da sola, ha detto al programma di Alberto Matano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Love is in the air, le anticipazioni del 16 giugno: Selin scopre tutto, errore di Eda

Luca Barbareschi, a chi andrà la sua eredità

Getty Images

“Ho visto i figli dei miei amici essere viziati” ha detto al giornalista mentre per loro vuole che dopo gli studi provvedano da soli per mantenersi. Studi che hanno avuto costi elevati, ammette, in Università dove 5 anni sono costati 900mila euro.

Qualcuno di loro sta già provvedendo a prendere la propria strada come la figlia designer che a trent’anni ha comprato casa da sola e ha una piccola azienda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Carolina Marconi affronta il tumore: il racconto della donna

E a chi andrà la sua eredità? Sarà devoluta a una fondazione che si occupa di opere di bene. La ricchezza, insomma, andrà agli altri, contribuirà a rendere migliore la vita dei più bisognosi mentre i figli, grazie all’istruzione che hanno avuto, avranno tutti i mezzi per provvedere a sé stessi. Nulla di ‘punitivo’, anzi, il rapporto con loro è ottimo. È solo una scelta educativa.