Cristiano Ronaldo, danno d’immagine alla Coca-Cola: cosa rischia

Cristiano Ronaldo, stella della Nazionale portoghese, ha procurato un vero e proprio danno d’immagine alla Coca Cola: cosa rischia adesso.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo nel corso della conferenza di presentazione del match contro l’Ungheria (via screenshot)

Il Portogallo, alle ore 18.00 di oggi, affronta l’Ungheria nella prima partita del girone F di Euro 2020. In attesa di scoprire se quella di Cristiano Ronaldo e compagni sarà un “buona la prima”, attorno al campione portoghese infiamma una grossa polemica. Ieri, nel corso della canonica conferenza stampa pre match, il capitano della Nazionale portoghese ha presenziato insieme al CT, Fernando Santos. Le immagini del gesto dell’attaccante hanno fatto immediatamente il giro del web finendo, irrimediabilmente, su tutti i social.

L’asso della Juve, infatti, ha esordito in conferenza sedendosi e spostando due bottigliette di Coca-Cola poste davanti a lui. In altre occasioni si sarebbe trattato di un gesto di poco conto, ma l’azienda produttrice della bevanda è uno dei principali sponsor della competizione calcistica. Il campione portoghese, inoltre, ha rincarato la dose. Dopo aver allontanato dall’inquadratura delle telecamere le due bottigliette, ne ha presa una d’acqua. A quel punto, CR7 ha detto: “Acqua” e con una smorfia ha nominato la Coca-Cola.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, passi avanti per Kane: cosa succede con CR7

Cristiano Ronaldo procura un danno d’immagine alla Coca-Cola: cosa rischia l’attaccante portoghese

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo sposta le bottigline di Coca Cola (via screenshot)

Il gesto del campione portoghese, da sempre avverso alle bevande zuccherine e gassate, ha procurato, in quest’occasione, un danno d’immagine alla Coca-Cola non indifferente. La clip della conferenza riguardante quegli esatti momenti ha iniziato a circolare sui social ad una velocità impressionante.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, nuovo nome per la fascia: Giuntoli studia il colpo

D’altronde, Cristiano Ronaldo ha uno dei seguiti più ampi a livello globale sulle piattaforme di condivisione. CR7, però, ora rischia una grossa multa a causa del suo comportamento nei confronti di uno dei maggiori sponsor dell’evento calcistico più seguito in Europa nel corso di quest’estate.