Gerry Scotti, brutto colpo: la sentenza è ufficiale

Brutto colpo per Gerry Scotti che viene a conoscenza in queste ore di quanto accaduto: tutti i dettagli

Gerry Scotti
Gerry Scotti (screen Mediaset)

Risultato negativo per Gerry Scotti. Nella programmazione preserale di ieri Canale 5 ha mandato in onda Caduta Libera – La sfida iniziale per poi proseguire con la seconda parte Caduta Libera. I numeri dell’auditel non sono confortevoli a ulteriore conferma di quello che Canale 5 già sta facendo: ripensare alla prossima stagione televisiva.

Il gioco condotto dal popolare presentatore è stato seguito prima da 1 milione e 56mila telespettatori per uno share del 10.4% poi è salito al 14.4% con il seguito di 1 milione e 997mila telespettatori nella seconda parte. Numeri che sono un brutto colpo se paragonati con il concorrente di quella fascia oraria, l’Eredità su RaiUno, condotto da Flavio Insinna.

Vittoria schiacciante per il game della prima rete che ieri è stato visto da 2 milioni e 504mila telespettatori con lo share che è arrivato al 23% solo nella prima parte, la sfida dei 7. Con l’andare avanti i telespettatori sono aumentati: 3 milioni e 647mila telespettatori e share al 25%.

Per quanto riguarda gli altri programmi del preserale, su RaiDue SWAT ha ottenuto l’attenzione di 561mila telespettatori con il 4.1% di share mentre NCIS Los Angeles, andato in onda subito dopo, ha registrato 940mila telespettatori con il 5.3%.

Sulle altre principali reti Tempesta d’Amore di Rete4 ha segnato 821mila telespettatori per uno share giunto al 4.7%. L’informazione di Italia 1 con Studio Aperto è stata seguita da 350.000 telespettatori, share del 2.9%, mentre le edizioni regionali del Tg3 2 milioni e 299mila tele spettatori, share del 14.5%.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> I Soliti Ignoti chiude: Amadeus saluta il pubblico

Mediaset cerca il rilancio per la prossima stagione: Gerry Scotti ci sarà?

Canale 5
Canale 5, si studiano cambiamenti con per i nuovi palinsesti

Non è certamente la prima volta che RaiUno batte Canale 5 nel preserale ma anche nei weekend con la chiusura del programma di Barbara D’Urso che non l’ha spuntata contro Domenica In. Tutti episodi che sono un’ulteriore conferma che Mediaset, e in particolare la rete ammiraglia Canale 5, deve lavorare per cambiare rotta la prossima stagione televisiva.

POTREBBE INTESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, una nuova funzione rivoluziona l’applicazione: cambia tutto

Secondo indiscrezioni al Biscione i dirigenti stanno già vagliando nuovi conduttori e idee innovative per migliorare e avere buoni risultati da settembre in poi. Chissà se la ‘vecchia guardia’, come lo stesso Gerry Scotti, sarà presente in toto nella prossima stagione.